notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La curva dei contagi continua a salire e le vaccinazioni procedono a rilento in tutto il Paese. Secondo i dati diffusi dal ministero della Salute oggi si registrano 15.479 nuovi casi positivi (ieri 13.762), i decessi sono 353 (ieri 342). I dimessi guariti sono 17.170, sei in meno rispetto a ieri; complessivamente i casi positivi sono 382.448, 2.053 in meno rispetto a ieri. I tamponi effettuati sono 279.128; i ricoverati in terapia intensiva sono 2.059 mentre in isolamento domiciliare rimangono ancora 362.558 soggetti contagiati dal virus.

vaccinazioni a rilento

Sulla base dei dati del monitoraggio regionale e sulle indicazioni della cabina di regia, il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà presto una nuova ordinanza. In virtù delle nuove disposizioni, che andranno in vigore a partire da domenica 21 febbraio, le regioni Campania, Emilia Romagna e Molise da gialle diventeranno arancioni. Continua ad aumentare, dunque, il rischio di diffusione del virus e con esso la forte preoccupazione degli esperti e della popolazione.

Vaccinazioni a rilento

La campagna vaccinale contro il Covid in Italia è ostaggio di forniture centellinate e procede a rilento. Sono arrivate infatti solo un terzo delle dosi attese nel primo trimestre. Nell’ultima settimana le somministrazioni non hanno rispettato le previsioni e solo 6 over 80 su 100 hanno avuto almeno una dose di vaccino. A evidenziarlo è un nuovo monitoraggio della Fondazione Gimbe

reithera

In mezzo a tante notizie negative ci sono anche novità confortanti su Reithera, il vaccino italiano. La novità è che finalmente Iss e Aifa hanno dato l’ok alla fase 2 per cui si spera di concludere fase 2 e fase 3 entro l’estate. Ciò, in modo da iniziare la produzione a settembre; lo studio che è stato fatto è su 100 milioni di dosi l’anno. Queste, in sintesi, le dichiarazioni dell’assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D’Amato, a margine di un evento a Tor Vergata in cui si è parlato del cosiddetto “vaccino made in Italy”. Ci sono grandi aspettative per il vaccino italiano che risolverebbe infatti le difficoltà e i ritardi verificatisi con l’acquisto dei vaccini stranieri.

Covid, contagi in salita e vaccinazioni a rilento ultima modifica: 2021-02-19T18:00:00+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x