notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Non solo Pfizer, AstraZeneca e Moderna, anche l’Italia ha il suo vaccino contro il Covid-19 e questo potrebbe essere già pronto entro l’estate. Ad annunciarlo è stato Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, ospite della trasmissione “Che tempo che fa” di Fabio Fazio. Il vaccino italiano ReiThera, sviluppato in collaborazione con l’istituto Spallanzani di Roma, “ha già terminato la fase 1. Secondo quanto dichiarato dal prof. Locatelli “i dati sarebbero promettenti per sicurezza e risposta immunologica senza differenza fra giovani e anziani e molto buona e superiore rispetto a quella dei soggetti guariti”. Si tratta quindi di una buona notizia nella lotta al virus, che ci permetterebbe di avere molte più dosi a disposizione, per vaccinare il maggior numero di persone nel minor tempo possibile.

Vaccino italiano - Ricercatore analizza virus al microscopio

Vaccino italiano ReiThera, variante inglese Covid-19 e campagna vaccini: a che punto siamo

Nonostante i dati confortanti, però, bisognerà attendere ancora qualche mese prima che il vaccino italiano di ReiThera, sviluppato con lo Spallanzani passi le fasi 2 e 3 e ottenga l’approvazione dell’EMA (sperando che tutto proceda al meglio). I primi vaccini ad essere distribuiti in Italia, già da fine dicembre, saranno quelli di Pfizer e, successivamente di Moderna e AstraZeneca. Tutti questi vaccini dovranno comunque fare i conti con la nuova variante inglese del Covid-19 che sembra avere una maggiore velocità di trasmissione. Fortunatamente, sempre il prof. Locatelli ha voluto tranquillizzare gli animi, dichiarando che i vaccini già esistenti non perderanno la loro efficacia e saranno ancora validi per combattere anche questa versione mutata del Covid-19, per altro già arrivato in Italia e in altri paesi europei, come Danimarca e Paesi Bassi.

Il vero problema riguarda comunque la campagna vaccini in Italia. Secondo un recente sondaggio di SWG per il programma l’Aria che Tira (La7), il 34% dei rispondenti non sarebbe disposto a vaccinarsi. Se questa percentuale dovesse essere confermata, potrebbe risultare più difficile bloccare la circolazione del virus nel paese. Per far sì che si raggiunga l’immunità di gregge, è infatti necessario che il maggior numero di persone si immunizzi dal Covid-19. Vaccini come quelli di Pfizer, AstraZeneca, Moderna e ReiThera, sono quindi essenziali per riuscire ad uscire da quest’incubo, che ha segnato il nostro 2020. Il 27 dicembre sarà il giorno del “Vaccino-Day” in Europa, il primo passo per lasciarci alle spalle uno degli anni più tristi degli ultimi tempi ed accogliere un 2021 di speranza, per un ritorno a quella che era un tempo la nostra normalità.

Vaccino italiano ReiThera. Locatelli (CSS): “pronto in estate” ultima modifica: 2020-12-22T12:00:00+01:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x