notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Emergenza Covid: in Italia abbiamo raggiunto il milione di vaccinati ma il virus corre in tutte le aree del nostro Paese. “L’Europa è sempre in piena pandemia e ciò vuol dire che dobbiamo stare sempre molto attenti a adottare tutte le misure nazionali e europee per poterla controllare. L’Italia è in una fase di ricrescita ma lieve e grazie alle misure restrittive non ci troviamo di fronte a impennata della curva”.

un milione di vaccinati

Così il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro che ha commentato i dati del monitoraggio riguardante la curva dei contagi nel nostro Paese. Intanto, in base ai dati diffusi dal ministero della Salute oggi sono stati registrati 16.146 nuovi casi positivi (ieri 17.246) a fronte di 273.506 tamponi effettuati. Ieri i tamponi erano 175.429. I nuovi decessi sono 477 (ieri 522). I dimessi guariti di oggi sono 18.979 (ieri 20.115); complessivamente i casi positivi sono 558.068, in pratica 3312 in meno rispetto a ieri. I pazienti positivi al Covid ricoverati in terapia intensiva sono 2.552, quelli in isolamento domiciliare 532.705.

Il virus è ovunque

“Non c’è comune in Italia che non abbia segnalato dei casi quindi il virus circola in tutte le aree del Paese – ha detto Brusaferro –  anche l’Europa è sempre in piena pandemia. Ci sono zone di colore rosso intenso che si spostano di settimana in settimana ma rimangono persistenti. Da ciò la necessità di adottare tutte le misure a livello nazionale e regionale per controllare la pandemia.

il virus circola in italia

La curva dell’occupazione dei posti-letto in terapie intensiva e area medica si è un po’ fermata, quindi siamo ancora in una fase di stabilità. La probabilità che si possa pero superare la soglia critica – ha evidenziato Brusaferro – riguarda molte regioni ed è opportuno intervenire tempestivamente”.

Test antigenici rapidi

“Oggi possiamo fare un consuntivo: c’è un incremento contenuto di incidenza ed Rt. Ciò vuol dire che in qualche misura si è riusciti a frenare la corsa del virus che però avrebbe ripreso a correre in modo deciso se non ci fossero stati i provvedimenti presi”. Lo ha detto il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza.

test rapido sperimentazione Pascale il virus circola

 “La novità – ha spiegato l’esperto – è quella dei test antigenici rapidi. Già a livello Ue si sancisce la conferma dei casi non solo con test molecolari ma anche antigenici. “I test antigenici sono un utile ausilio quando bisogna prendere velocemente decisioni di sanità pubblica”. “I test antigenici – ha ribadito Rezza – hanno performance quasi equiparabili a test molecolari, che restano però lo standard”.

Un milione di vaccinati

La campagna vaccinale avanza e dal governo fanno sapere che abbiamo raggiunto il primo milione di vaccinati. “Intanto entro fine mese o inizio febbraio comincerà la fase di vaccinazione degli over-80. Per ora le tabelle di marcia vaccinali sono rispettate e addirittura anticipate.

Vaccino Anti-covid - immagine di vaccinazione

Non mi risulta ufficialmente per ora un ritardo di Pfizer ma non mi sembra che ci siano problemi di approvvigionamento”. Queste, sempre, le considerazioni di Rezza. “Non potremo raggiungere l’immunità di gregge attraverso le vaccinazioni prima di 6-8 mesi. Naturalmente il primo obiettivo è abbattere l’epidemia, casi gravi e decessi e rendere gli ospedali Covid-free”.

Covid, in Italia 1 milione di vaccinati ma il virus corre da Nord a Sud ultima modifica: 2021-01-15T18:17:59+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x