notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Vaccini nelle scuole: sono due, entrambe in dirittura d’arrivo, le sperimentazioni in corso nei bambini e negli adolescenti. “Alcuni risultati preliminari stanno arrivando e ci sono i presupposti per ipotizzare che la loro autorizzazione da parte delle attività regolatorie possa arrivare in tempo per la riapertura delle scuole”. Lo ha affermato l’immunologo Sergio Abrignani, dell’Università Statale di Milano nonchè componente del Comitato tecnico scientifico. Tutti e due i vaccini che si stanno sperimentando in bambini e adolescenti si basano sulla tecnica dell’Rna messaggero e a condurre gli studi sono le aziende Moderna e Pfizer/Biontech.

vaccini nelle scuole

“E’ possibile che in entrambi i casi l’approvazione da parte delle autorità regolatorie sia abbastanza rapida, in tempo per la riapertura delle scuole. La campagna di vaccinazione è ormai decollata ed è probabile che in settembre avremo l’85 per cento della popolazione vaccinata”. Queste le prospettive piuttosto ottimistiche dell’immunologo. L’esperto inoltre fa notare che un 10 per cento della popolazione rifiuta il vaccino e poi c’è circa un 5 per cento che non può vaccinarsi per altri motivi. In virtù di ciò, a settembre, potrebbero restare da vaccinare circa 7 milioni, tra bambini e ragazzi da 2 a 18 anni.

Vaccini nelle scuole: le sperimentazioni in atto

La prima sperimentazione in fase 2/3, condotta da Moderna, è iniziata negli Stati Uniti nel dicembre 2020 su 3mila ragazzi fra 12 e 17 anni. Inoltre, la stessa azienda ha appena avviato un secondo studio, chiamato KidCove, anche questo in fase 2/3 su 6.750 bambini da sei mesi a 11 anni. Secondo i programmi, i primi a ricevere il vaccino saranno i più grandi e gradualmente si passerà ai più piccoli.

vaccini nelle scuole


Negli Stati Uniti e in Germania è giunta alla fase 3 la sperimentazione condotta dalla Pfizer/Biontech su 2.260 ragazzi di età compresa fra 12 e 15 anni. Alla luce dei risultati positivi ottenuti, l’azienda si sta preparando a presentare la richiesta di autorizzazione alle autorità regolatorie di Stati Uniti (Fda) ed Europa (Ema). La previsione è che il vaccino possa essere disponibile già in giugno. I dati indicano che, dopo entrambe le dosi, la produzione dei livelli di anticorpi maggiori si è verificata nella fascia d’età fra 16 e 25 anni.

I dati di oggi

Intanto gli esperti e i sanitari monitorano costantemente la curva dei contagi che continua a registrare un andamento decisamente decrescente. Infatti, secondo i dati del ministero della Salute i nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Italia sono 5.948 (ieri 9.148). I nuovi decessi sono 256 (ieri 144). Complessivamente, i soggetti attualmente positivi sono 423.558, 7.348 in meno rispetto a ieri. i dimessi guariti delle ultime 24 ore sono 13.038 (ieri 8.637). I tamponi effettuati sono 121.829 (ieri 156.872); in terapia intensiva i pazienti Covid sono 2490 (ieri 2.524) in isolamento domiciliare rimangono ancora 402.673 persone contagiate dal Coronavirus. (ieri 410.037).

Covid, vaccini nelle scuole: le sperimentazioni sono in corso ultima modifica: 2021-05-03T18:34:41+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x