Dopo una seduta di 12 ore con 2 voti contrari, 11 astenuti e 19 favorevoli è stata approvata la Legge sull’abbattimento degli orsi in Trentino.

Continuano le polemiche sulla loro pericolosità

Secondo una stima recente sono 98 gli esemplari della categoria “Grandi carnivori” presenti nella provincia autonoma di Trento, con un incremento annuo del 10%.

Non si placano le polemiche sulla loro pericolosità, perchè gli orsi si avvicinano sempre più spesso ai centri abitati ed i residenti non si sentono più al sicuro.

E’ questo motivo per cui la Provincia di Trento ha approvato un disegno di legge che consentirà l’abbattimento massimo di 8 esemplari all’anno, se ritenuti “problematici con l’essere umano”, come fu nel caso di Andrea Papi, il 26enne di Caldes morto in seguito all’aggressione da parte di un orso.

Animalisti arrabbiati?

Questa decisione scatenerà, senza dubbio, la furia degli animalisti che, già all’epoca della morte di Papi, protestarono fortemente contro la decisione di abbattere l’orso responsabile e puntarono il dito contro la gestione della fauna selvatica da parte delle autorità italiane.

Cresce il numero degli orsi in Trentino. Approvata la legge per l’abbattimento ultima modifica: 2024-04-08T07:17:01+02:00 da laracalogiuri

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x