notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

“Una campagna vaccinale anti-Covid che probabilmente sarà senza precedenti e che richiederà un impegno straordinario di tutte le energie in campo”. Questo è quanto affermato dal ministro della Salute Roberto Speranza al congresso della Federazione ordini farmacisti italiani (Fofi).

campagna vaccinale record

I dati di oggi

L’esponente di governo ha annunciato che “la campagna per il vaccino anti-Covid si svilupperà, ci auguriamo, fin dalla fine di gennaio, quando potremo avere le primissime dosi“. Intanto, in attesa che parta la somministrazione dei primi vaccini, quotidianamente, gli esperti monitorano la curva dei contagi. Il ministero della salute, nelle ultime 24 ore, ha registrato 28.337 nuovi casi positivi, ieri erano 34.767. I nuovi decessi di oggi sono 562 a fronte dei 692 di ieri. L’incremento dei tamponi è 188.747 ( ieri 237.225) mentre in terapia intensiva sono ricoverati 3801 pazienti ( nelle scorse 24 ore 3.758, dunque +43).

Aspettando Natale e la campagna vaccinale

Manca quasi un mese a Natale e in questo momento i dati epidemiologici ci dicono che non ci si può spostare tra regioni, ma ci aspettiamo che i numeri migliorino e che quindi siano possibili delle deroghe”. Così la sottosegretaria del Ministero della Salute, Sandra Zampa (Pd), intervenendo ad un dibattito televisivo nazionale. “A Capodanno non saranno permessi ritrovi in piazza e feste come negli anni passati, saranno adeguatamente normati anche quei giorni. Lo ha ribadito la sottosegretaria che ha aggiunto: “Come governo dobbiamo avere un atteggiamento molto rigoroso.

campagna vaccinale capodanno

A differenza di questa estate, non ci saranno deroghe. Questo Natale dobbiamo fare lo sforzo di essere davvero il meno numerosi possibile per le nostre reunion tra amici e parenti. Non è il numero in sé, ma più si allarga la cerchia di persone che non si frequenta abitualmente, maggiore è il rischio. Immagino che si possa dire cinque, sei persone al massimo tra gli affetti più cari. Ma – ha concluso Sandra Zampa – è ovvio che non sarà possibile controllarlo, quindi a tutti verrà chiesto di limitare il più possibile il numero di persone per i classici pranzi e cenoni delle feste“.

Dati sul contagio stabili, da gennaio iniziano i vaccini! ultima modifica: 2020-11-22T17:33:22+01:00 da Redazione

Commenti