notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il mondo della cultura e dello spettacolo torna a respirare. Dopo mesi di attesa, di protesta e di appelli da parte di vari artisti (a partire dal presidente della SIAE, Mogol), il Consiglio dei ministri ha finalmente approvato il decreto capienza, relativo a teatri, cinema e discoteche al chiuso. Da lunedì 11 ottobre, le sale cinematografiche e i teatri potranno ospitare il 100% degli spettatori. Buone notizie anche per quanto riguarda i musei, in quanto non ci saranno più limitazioni relative al numero dei visitatori. Discorso diverso per le discoteche e le sale da ballo. In questo caso la capienza è fissata al 50% al chiuso e al 75% all’aperto (dipendenti esclusi). Inoltre sarà sempre obbligatorio l’uso della mascherina (tranne quando si balla) e di bicchieri monouso. Per quanto riguarda invece gli impianti sportivi, si potrà accedere al 70% della capienza all’aperto (negli stadi) e al 60% al chiuso.

Decreto capienza: necessari zona bianca e green pass

Le indicazioni presenti nel decreto capienza del Consiglio dei ministri sono state anche più “benevole” rispetto a quelle del CTS di qualche giorno fa. Il Comitato Tecnico Scientifico, a fine settembre, aveva infatti consigliato di allargare la capienza massima di cinema e teatri all’80%, discoteche al 35% al chiuso e al 50% all’aperto e impianti sportivi al 75% all’aperto e al 50% al chiuso. Le regole approvate all’unanimità dal Cdm sono comunque valide soltanto per le regioni che si trovano in zona bianca. Inoltre tutti gli individui che desiderano accedere ai luoghi di cultura e di spettacolo dovranno comunque esibire il proprio green pass. Ciò vale anche per gli stadi e per i concerti all’aperto e al chiuso (la cui capienza è sempre al 100%). come dichiarato dal ministro della Cultura, Dario Franceschini, su Twitter, «Finalmente tutta la cultura ricomincia a vivere».

L’approvazione di questo decreto è un grande passo avanti per la cultura e lo spettacolo, soprattutto per le discoteche, chiuse ormai da più di 20 mesi. Se il governo ha deciso per questa riapertura più ottimistica è anche grazie ai risultati ottenuti con la campagna vaccinale. Ad oggi infatti, più dell’80% della popolazione è vaccinata contro il Covid-19 (almeno una dose). Inoltre, con l’arrivo del green pass obbligatorio sul luogo di lavoro dal 15 ottobre, anche alcuni scettici si sono convinti a vaccinarsi. La vaccinazione massiccia potrebbe evitare che si sviluppino nuove forme più contagiose e pericolose del virus, ma ci sta anche riportando alla vita normale, in cui i luoghi di cultura e di spettacolo possono tornare a respirare ed essere attivi come un tempo.

Foto di copertina: © Unsplash.

Riaprono al 100% i teatri e gli spettacoli: ecco il decreto capienza ultima modifica: 2021-10-08T12:30:08+02:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x