notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Federica Pellegrini torna in vasca e lo fa da trascinatrice. Lo sport agonistico e amatoriale si è fermato davanti al virus. Dal 4 maggio però c’è stata la timida ripresa, con delle limitazioni naturalmente. Diversi atleti sono stati contagiati e non si poteva altrimenti. Ma lo sport è ostinato, resiliente.

Federica Pellegrini

Federica Pellegrini - la Pellegrini in vasca

Il distanziamento sociale ci ha segnati, atleti compresi. Non sappiamo se tutto tornerà esattamente come prima, staremo a vedere. Quello che sappiamo per certo oggi è che lei è tornata. Federica Pellegrini, e il suo bellissimo costume. In acqua dopo quarantadue giorni: ricongiunta col suo elemento. Un tuffo liberatorio, rigenerante. Federica non era mai stata tanto tempo lontana dall’acqua.

Federica Pellegrini torna in vasca

Lei, la campionessa azzurra, sui social ha postato un video che la ritrae sul blocco di partenza con fuori campo la voce dell’allenatore che le chiede se è pronta.

Dopo sei settimane… like a baby“, così ha titolato il post. Come una bambina.

Federica Pellegrini in acqua
facebook Federica Pellegrini Official

La Pellegrini come una bimba al primo giorno della scuola di nuoto, ad allenarsi nel Centro federale di Verona, prontissima, ma nel rispetto delle misure di sicurezza, prima tra tutte il distanziamento. Immagini che in qualche modo rigenerano anche noi. E, chissà, forse è proprio dallo sport che può arrivarci la carica. Per affondare la paura. Alcuni sono ancora scettici: ora è impossibile il contatto fisico, gli allenamenti sono “solitari”, pieni di precauzioni. L’ansia difficilmente molla la presa.

Certo, bisognerà inventare nuovi modi di gareggiare, almeno per un po’, ma ciò che deve restare com’è sempre stato è il senso dell’incontro, di unione e comunità che ogni disciplina sa portate con sé.

Lo sport – ha detto Papa Francesco – ha in sé valori fondamentali.

La cultura dell’incontro, la lealtà, il rispetto dell’avversario, sono la linfa del mondo agonistico. È bene farne tesoro e imparare a guardare anche al domani in modo ‘agonistico’. Dopotutto in molti durante la quarantena ci siamo dati al work out fai da te. Compressi, ma sicuri. Ma è vero che per natura abbiamo bisogno d’aria – e, come Federica, di mettere la testa di tanto in tanto fuori dall’acqua per prendere la boccata d’aria che ci corrobora.

“Devo dire – ha dichiarato Federica dopo l’allenamento – che ci sono solo da riprendere un po’ di fiato e un po’ di sensibilità. Però, dai, pensavo peggio!” Così sarà bene che facciamo noi. Pensare che non sarà così difficile ricominciare. Con prudenza certamente, perché bisognerà che riprendiamo un po’ di sensibilità. Ma con buona probabilità ci ritroveremo anche noi, usciti dall’acqua, a dire: però, dai, pensavo peggio.

foto in evidenza di Drew Dau su Unsplash

Federica Pellegrini di nuovo in acqua. Come una bambina! ultima modifica: 2020-05-06T13:00:00+02:00 da Simona Aiuti

Commenti