Il Governo ha ufficialmente annunciato la conclusione la fine del mercato tutelato a partire dal gennaio 2024, impattando circa 10 milioni di utenti. Per chi non ha ancora effettuato la transizione al mercato libero, ciò significa un passaggio automatico al Servizio a Tutele Graduali per l’elettricità e all’offerta Placet per il gas, a meno che non si rientri nella categoria dei “clienti vulnerabili”. In questa guida completa, esploriamo cosa cambierà, come evitare le nuove misure e forniamo consigli essenziali per una transizione informata.

Fine mercato tutelato, cosa succede?

Il 1° gennaio 2024 segnerà la fine del mercato tutelato per il gas, seguito dal termine del mercato tutelato dell’energia elettrica il 10 gennaio 2024, secondo quanto stabilito da un decreto ministeriale. Questo evento avrà un impatto significativo sui circa 10 milioni di clienti domestici ancora legati al “mercato tutelato”, caratterizzato da condizioni economiche regolate dall’Autorità dell’energia.

Leggi anche:

La transizione al mercato libero è un processo accessibile a tutti. Gli utenti del servizio tutelato possono effettuare il passaggio in qualsiasi momento, selezionando tra le numerose offerte e tariffe proposte dai fornitori di energia. L’utilizzo di un comparatore online di tariffe, come il nostro, offre un modo rapido e chiaro per individuare l’offerta più vantaggiosa in base alle esigenze personali.

Cosa cambia dal 10 gennaio 2024

Dal 10 gennaio 2024, per chi non ha ancora compiuto il passaggio al mercato libero, entra in gioco il “Servizio a Tutele Graduali”. Questo sistema garantisce la continuità della fornitura elettrica con condizioni economiche specifiche. Il fornitore sarà selezionato attraverso un’asta dell’Autorità, assicurando uniformità di trattamento per tutti i clienti domestici coinvolti.

Fine mercato tutelato 2024
Foto di Frauke Riether da Pixabay

A differenza dell’elettricità, nel mercato del gas tutti i fornitori del mercato libero sono in grado di fornire anche contratti in regime di maggior tutela. Pertanto, non sarà necessaria alcuna asta per individuare i fornitori automatici per coloro che non effettuano la scelta del mercato libero entro il 1° gennaio 2024. Si passerà automaticamente all’offerta Placet del fornitore attuale.

Leggi anche:

Per un passaggio agevole, è consigliabile confrontare le tariffe sul mercato libero fin da ora. Il nostro comparatore online di tariffe è uno strumento prezioso per individuare l’offerta più adatta alle tue esigenze. Un confronto informato, basato su criteri come prezzo, qualità e spesa annuale, è fondamentale per una scelta consapevole. Per evitare situazioni di fretta all’ultimo momento, è consigliabile iniziare ora a confrontare le tariffe sul mercato libero per l’elettricità e il gas. Preparati per un futuro energetico più flessibile e informato. Ricorda, la tua scelta conta: un passaggio informato al mercato libero è il primo passo verso un risparmio significativo e un servizio di qualità.

Fine mercato tutelato: ecco cosa succede ultima modifica: 2023-11-29T16:16:48+01:00 da Cristina Gatto

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x