notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

E’ considerato uno dei giocatori italiani più forti ma soprattutto tra i più famosi in tutto il mondo. E oggi raggiunge il traguardo dei 77 anni. Stiamo parlando di Gianni Rivera, il golden boy, da tutti amato e conosciuto soprattutto per essere stato uno dei giocatori ad aver raggiunto il successo nel Milan. In questa giornata, come riportano alcuni giornali, sta trascorrendo il compleanno in Calabria ad Amantea.

Gianni Rivera in una recente immagine
Il noto ex calciatore compie 77 anni. Foto dal web

Simpatico e di grande compagnia in molti lo hanno incontrato per strada per farsi un selfie con lui. Ma conoscete tutto della sua vita, fatta non solo di sport ma anche di impegno in politica? Ve la raccontiamo noi.

Gianni Rivera, la sua carriera calcistica dagli esordi

Nato ad Alessandria il 18 agosto del 1943. Da giovanissimo ha indossato la maglia della squadra della sua città ed esordito in Serie A poco più che sedicenne. Poi l’esordio nel Milan dove ha toccato 501 presenze e realizzato 122 reti. E secondo le statistiche che riguardano i calciatori, Gianni Rivera, al termine della stagione 2018/19 è undicesimo nella classifica “all time” delle presenze in serie A e quarantaduesimo in quella dei marcatori con ben 128 gol. I suoi maggiori successi negli anni Sessanta e Settanta, diventando uno dei più importanti giocatori italiani ad aver indossato il numero 10. Ben diciannove campionati con la maglia rossonera. Ha totalizzato con il Milan 164 reti in 658 presenze.

Un'immagine di Rivera negli anni Settanta
Gianni Rivera indossa la maglia del Milan durante gli anni Settanta

E sono gli anni in cui il Milan conquista tre scudetti, quattro Coppe Italia, due Coppe dei Campioni, due Coppe delle Coppe e una Coppa Intercontinentale. Ma Gianni Rivera ha indossato anche la maglia azzurra. A 18 anni, infatti, il suo esordio in Nazionale. E in quegli anni ha totalizzato 60 presenze con 14 reti. Con lui la Nazionale diventò vice campione del mondo nel 1970 e campione europeo nel 1968.

Il traguardo del pallone d’oro per Gianni Rivera e poi l’impegno in politica

E sono gli anni anche dei successi internazionali. Infatti nel 1969 conquista il pallone d’oro. Ed è stato il primo italiano a raggiungere questo importante traguardo. Gianni Rivera ha ottenuto il premio dopo aver conquistato la Coppa dei Campioni battendo l’Ajax del giovane Johan Cruijff. Invece nel 2004 inserito nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori giocatori viventi, selezionati da Pelé.

Un gol di Rivera in Nazionale
Un gol segnato dal calciatore nella partita Italia contro Polonia del 1965

Dal 1987 è entrato in politica, diventando deputato per quattro legislature e anche sottosegretario alla difesa dal 1996 al 2001 con Massimo D’Alema. Si racconta anche un aneddoto curioso che riguarda Rivera. Il tifoso rossonero e soprattutto attore Diego Abatantuono ha raccontato come è nata la sua passione per il Milan. Diventai milanista perché da piccolo trovai un giorno per terra il portafoglio di mio nonno. Lo aprii e vidi le foto ingiallite di Padre Pio e Gianni Rivera, che io non conoscevo, non sapevo chi fossero. Lo chiesi a mio nonno e lui mi spiegò: uno fa i miracoli, l’altro è un popolare frate pugliese“.

Il ricordo e gli auguri di Franco Baresi

E in questa giornata sono stati in tanti a ricordare Gianni Rivera. Uno tra tutti Franco Baresi che ha dedicato al “Golden Boy” un post sul proprio profilo Twitter: “A Gianni Rivera mio capitano, auguri per un felice compleanno“.

Gianni Rivera, il golden boy, spegne 77 candeline ultima modifica: 2020-08-18T17:20:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti