notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La vacanza-studio, oltre che un ottimo metodo di studio, può essere anche un’importante esperienza di vita

Gli insegnanti propongono, in questo periodo, una vacanza- studio all’ Estero da organizzare per quest’estate.

Come organizzare al meglio la vacanza-studio?

Quando si sceglie un corso di lingue all’ Estero si fa una scelta che va oltre il semplice desiderio di apprendere una lingua. Una vacanza studio all’ Estero è un’esperienza che, senza esagerare, cambia la vita di molte persone ed arricchisce mente e spirito.

E’ proprio questo il periodo nel quale cominciano le prenotazioni. Per non commettere errori cosa devi fare?

La vacanza-studio, oltre che un ottimo metodo di studio, può essere anche un’importante esperienza di vita
La vacanza-studio, oltre che un ottimo metodo di studio, può essere anche un’importante esperienza di vita

Fai da te o agenzia?

Nel primo caso, si fa tutto da soli organizzandosi viaggio, alloggio e contatti con le scuole di lingue. Non è un’impresa impossibile ma richiede più fatica. Il consiglio, in questo caso, è di chiedere informazioni agli enti del turismo stranieri presenti in Italia o ai Consolati. Molto più comode sono le vacanze-studio organizzate da un’agenzia, da grandi gruppi come Ef (ef-italia-it) o Helkin (www.helkin.it) a realtà più piccole.

In questo caso occorre ricordare sempre che valgono i diritti delle vacanze a pacchetto vendute dai tour operator (compresi sconti per chi prenota prima), in caso di reclami o disservizi. Quanto al soggiorno, si può scegliere la vita al college o in famiglia. Essere ospitati in famiglia permette di spendere un po’ meno e di avere un maggior contatto con la vita quotidiana. Ma questo significa anche accettare dei compromessi e stabilire un buon rapporto con la famiglia ospitante. Per essere ospitati in famiglia bisogna avere almeno 14/15 anni, a meno che le famiglie non siano in piccole località di provincia dove non ci sono problemi per raggiungere la scuola. In college questi problemi non ci sono.

Quando cominciare?

Prima di va all’ Estero ad imparare una lingua e meglio è. Però non deve mai essere una forzatura da parte dei genitori. La prima regola, quindi, è quella di parlare con i propri ragazzi e capire se davvero sono pronti per una vacanza-studio. Certo, oggi, l’età della prima esperienza è sempre più bassa e per i viaggi all’Estero si parte dai 10/11 anni.

Non solo inglese

Come organizzare al meglio la vacanza-studio?
Come organizzare al meglio la vacanza-studio?

L’inglese resta sempre la prima lingua della vacanza-studio. Anche se c’è sempre un interesse per lo spagnolo, il tedesco. Al primo posto delle destinazioni del 2017 ci sono sempre l’Inghilterra (Londra compresa) e l’Irlanda. Resta alta la domanda per corsi meno costosi a Malta. E’ cresciuta la richiesta di soggiorni in Canada. Mentre, un po’ per Trump e un per i costi, ci sono meno domande per gli Stati Uniti. In generale, si assiste comunque ad una forte richiesta di vacanze-studio ed anni di studio all’Estero determinata, purtroppo, anche dalla sempre minore fiducia delle famiglie sul fatto che i figli possano da grandi trovare un lavoro in Italia.

Qualità della vacanza studio

 In genere la vacanza studio dura un paio di settimane e può essere abbinata a molte attività, dall’equitazione al calcio, dall’ arte alla moda, dal design al teatro. Non tutte le offerte sono uguali. E’importante privilegiare la qualità del servizio, l’assistenza, il numero delle lezioni e la presenza di insegnanti di madrelingua.

Attenzione ai contratti

Prima di firmare il contratto chiedi tutte le informazioni possibili. Se si tratta di una famiglia, per esempio, il numero dei componenti, i pasti forniti, l’indirizzo ed il numero di telefono, la distanza tra la scuola e la casa ospitante, i mezzi di trasporto.

Informati anche sul numero di ore di lezione e si tutte le attività sportiva o ricreative del college e della sicurezza offerta, soprattutto per i più piccoli. Se le cose non sono quelle contrattate, cerca di risolvere sul posto la questione contattando il responsabile della vacanza studio. In ogni caso procurati tutta la documentazione possibile per un’eventuale contestazione e richiesta di risarcimento.

Chi ama viaggiare troverà grande soddisfazione in una vacanza studio all’ Estero perché nel tempo libero potrà visitare le bellezze tipiche del luogo, i musei, le piazze e le strade.

Fare un’esperienza all’Estero cambia la vita

Alternando lo studio a passeggiate e visite guidate, una vacanza studio all’Estero diventa una meravigliosa occasione per visitare posti nuovi.

Spesso siamo talmente abituati alla nostra quotidianità che non ci accorgiamo di quanto tutto sia davvero molto relativo. Relativo ad una nazione, ad una regione, ad una città, ad un ambito familiare a volte.
Abitudini, religione, usanze, riti, cultura.  Tutto cambia molto da un Paese all’altro e non c’è nulla di più affascinante che scoprire nuovi punti di vista.

Fare un’esperienza all’Estero cambia la vita

Ci si mette alla prova in un ambiente inconsueto, dove la comunicazione attraverso un altro linguaggio non facilita certo le cose, ma soprattutto si affronta il tutto con le proprie forze.

Gestirsi in maniera autonoma, soprattutto se è la prima volta che si sta lontani dalla famiglia, aiuta a mettersi in discussione, a comprendere punti deboli e punti di forza e, soprattutto, a crescere e tornare a casa più maturi, con un’esperienza in più non da poco!

Italiani in vacanza-studio per imparare le lingue ultima modifica: 2017-05-12T07:36:27+02:00 da Rossana Nardacci

Commenti