Come suggeriva Goethe, è sempre una buona idea guardare una città dall’altro per imparare a conoscerla. Ecco perché se andate a Bassano vi consigliamo di salire sulla Torre Civica! Dalla sua cima potrete godere di una vista mozzafiato molto apprezzata anche dai Bassanesi DOC!

La torre civica

Non siamo ancora certi del quando e del perché sia stata costruita la Torre Civica di Bassano ma i documenti ne attestano l’esistenza già nel 1349, quando fu collocata sulla sua cima la prima campana. L’ipotesi più probabile è che l’abbiano edificata con l’ampliamento delle mura cittadine nel 1312.

torre civica di bassano
Vista della torre civica da piazza Garibaldi

Nel corso dei secoli la torre subì diverse trasformazioni, alcune anche strutturali per permettere al torresano (guardiano della torre) e la sua famiglia di vivere al suo interno. Ogni piano della torre (sono otto, compresa la terrazza panoramica) regala pannelli esplicativi, fotografie e modellini da osservare per scoprire passo dopo passo qualche informazione in più sulla torre ma anche sulla storia di Bassano. In uno dei piani è inoltre possibile ammirare l’ingranaggio storico del primo orologio di cui la torre è stata dotata, addirittura nel 1799!

La vista dalla torre civica

Dopo 213 gradini arriverete finalmente in cima alla Torre! Anche questa terrazza panoramica è stata costruita alcuni secoli dopo la realizzazione della torre. Si tratta infatti di un progetto dell’architetto Giuseppe Gaidon realizzato nel 1823 che priva la torre del suo tetto originario.

vista torre civica bassano del grappa
La vista sul massiccio del Grappa

Ancora oggi, con i suoi 43 metri di altezza, la Torre Civica non può che promettere una vista spettacolare. Davanti ai vostri occhi si aprirà maestoso il massiccio del Monte Grappa e i monti vicini, potrete seguire il corso serpeggiante del Brenta e aguzzando la vista potrete riconoscere uno ad uno i monumenti principali della città, dalla Chiesa di San Francesco alla colonna con la scultura del leone. Il panorama scorre verso sud nell’aperta pianura, dove riuscirete a vedere i profili dei Colli Euganei e dei Colli Berici. Una piccola sfida per concludere: riuscite anche a scorgere il ponte degli Alpini? Vi garantisco che si vede!

Il camminamento degli Ezzelini

Con gli stessi orari di accesso alla Torre Civica potrete anche accedere al camminamento degli Ezzelini. Il suo ingresso è proprio in corrispondenza della piazza del Castello e lo costeggia creando un bellissimo percorso nel verde. L’elemento naturale ben si sposta con la costruzione in mattoni e pietra delle mura e da lì potrete ammirare la vista sul massiccio del monte Grappa. Alla fine del camminamento si apre invece uno scorcio sul famoso Ponte degli Alpini, uno dei simboli più noti di Bassano. La passeggiata ideale per un po’ di relax in famiglia ma anche il luogo ideale dove fare un po’ di jogging!

camminamento degli ezzelini torre civica
Il camminamento degli Ezzelini

Informazioni utili

Se volete approfondire la conoscenza della torre, cui si intreccia la storia della città di Bassano, vi consigliamo di approfittare delle visite guidate gratuite. Si svolgono ogni prima e terza domenica del mese alle 15.30 e sono gratuite con l’acquisto del biglietto d’ingresso alla torre. Seguite i social della Torre per ricevere maggiori informazioni e… buona scalata!

Giorgia Favero

Autore: Giorgia Favero

Sono una toscana veneta di famiglia trapiantata da anni a Treviso. Ho una formazione in architettura e storia dell’arte ma una passione per la scrittura. Lavoro nell’ambito editoriale e della comunicazione digitale, scrivo e sono caporedattrice di una rivista di filosofia pratica. Mi interesso delle dinamiche ambientali e della protezione degli animali, spero che la cultura possa aiutarci a creare un futuro migliore.
La Torre Civica di Bassano: storia e panorama ultima modifica: 2019-07-29T09:00:37+02:00 da Giorgia Favero

Commenti