Le due ruote sono una passione molto diffusa nel mondo. Il rumore assordante di una motocicletta è pura poesia per milioni di persone, mentre l’ebrezza di correre con il vento tra i capelli è una delle esperienze più belle da vivere. E come tutti i settori anche quello motociclistico è in continua evoluzione, come dimostrato dalle recenti moto elettriche. Si, forse i più nostalgici difficilmente baratterebbero il suono di un motore a scoppio con uno elettrico e silenzioso. Tuttavia il mercato si sta lentamente indirizzando verso motori sempre più ecologici. Motori come quello della Lacama, la moto elettrica Made in Italy.

Lacama: un progetto dell’Italian Volt

La Lacama è stata progettata da una piccola start up milanese: l’Italian Volt. Nicola Colombo, Valerio Fumagalli e Adriano Stellino hanno dato vita a questa società nel 2016 con l’obiettivo di rivoluzionare il mercato delle moto. La Lacama è il loro primo modello, e presenta diverse interessanti caratteristiche. La prima riguarda senza dubbio le forme, gli accessori, l’estetica. Si tratta infatti di una moto totalmente personalizzabile. Il cliente oltre il colore, le finiture e altri dettagli potrà richiedere qualsiasi tipo di modifica. La carrozzeria è realizzata con moderne stampanti 3D, con molte combinazioni possibili: la forma del serbatoio, i parafanghi, le griglie, i fanali. Insomma, l’aspetto della nostra moto potrà essere modificato in ogni sua parte. Una versatilità unica in grado di soddisfare chiunque, o quasi.

lacama
Grazie a moderne stampanti 3D, la Lacama è personalizzabile a seconda dei nostri gusti e richieste

Parlando invece di prestazioni, la Lacama è una moto totalmente elettrica. Una serie di batterie da 15 kW forniscono energia ad un motore in grado di erogare 95 cavalli. La velocità massima è intorno i 180 km/h (autolimitati), mentre l’accelerazione porta la moto da 0 a 100 in 4,6 secondi. Ha un’autonomia in grado di scorrazzarci per 200 km, la ricarica completa invece richiede circa 60 minuti.
Vi è integrato un GPS, una connessione internet e un pannello touch screen che rendono la Lacama un modello all’avanguardia. Sarà inoltre possibile scaricarsi un’apposita app sul cellulare in grado di informare il proprietario sul livello di ricarica, lo stato del motore e altro ancora. Si potranno infine modificare anche alcuni aspetti della guida, come nelle più moderne automobili.

La ricerca del motore green perfetto

Quello dell’Italian Volt non è il primo progetto italiano di moto elettrica. L’Energica Motor Company ha lanciato lo scorso anno Eva ed Ego, le due super sportive elettriche. Realizzate nella Modena Motor Valley, il distretto emiliano dove ha sede anche la Ferrari, Eva ed Ego sono i primi modelli elettrici Made in Italy. Le caratteristiche sono molto simili alle moto equipaggiate con motori a benzina. La Ego in particolare ha una velocità massima di 240 km/h, ed è in grado di andare da 0 a 100 in soli 3 secondi.
A differenza della Lacama, il design delle due creature targate Energica è meno futuristico e si avvicina ai modelli classici. Tuttavia entrambe le moto sotto la scocca presentano motori all’avanguardia e al 100% elettrici. Perché il futuro sembra andare proprio in questa direzione, con buona pace degli amanti della benzina.

lacama
Eva: una delle due moto targate Energica
Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Lacama: la moto elettrica personalizzabile tutta italiana ultima modifica: 2017-04-11T07:20:43+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti