Le Winks, le protagoniste del cartone animato che ha avuto un successo planetario, hanno un papà italiano, ma non tutti lo sanno.

le winks - immagine di Straffi con la sua creatura disegnata
fonte mondociack

Iginio Straffi, è un regista produttore televisivo e produttore cinematografico, noto principalmente per essere appunto il creatore, del cartone animato Winx Club. Straffi è anche presidente, e fondatore di Rainbow S.p.A., ed è davvero notevole la sua ascesa.

Igino Straffi papà delle Winks

Le Winks hanno un disegnatore di tutto rispetto, infatti, Straffi inizia come scrittore e disegnatore per importanti riviste e case editrici. Noto anche per essere stato tra i fumettisti di Nick Raider, ben presto, Iginio Straffi sente una grande vocazione per l’animazione, va in Francia e in Lussemburgo, dove si dedica alla sua grande passione per i “cartoon”.

immagine del cartone animato
Fonte Wikipedia

Rientrato in Italia, Straffi mette a frutto l’esperienza acquisita e fonda il gruppo Rainbow, nelle Marche; il più grande studio di animazione in Europa. Rainbow cresce rapidamente e diventa una vera e propria industria dell’intrattenimento, alla quale fanno capo dieci aziende; uno studio di animazione per le produzioni TV, e uno studio che si dedica interamente alle produzioni cinematografiche. Nel team c’è un’Accademia, per la formazione di talenti, una casa editrice, una digital house per sviluppo di giochi on line, parchi tematici ed eventi.

Winx Club un successo planetario

Straffi crea diverse serie TV d’animazione, come Tommy & Oscar, primo cartone animato di Rainbow, e poi le mitiche ragazze di “Winx Club”, divenuto un vero e proprio fenomeno a livello mondiale fin dalla prima apparizione in TV. Il cartone animato ha ottenuto un grande successo televisivo,  soprattutto tra il pubblico femminile, diventando un cult dall’Europa agli Stati Uniti, fino all’Asia.

foto delle ragazze che impersonano nel winks
fonte Wikipedia

La punta di diamante naturalmente sono le sei fate protagoniste della serie TV, che rappresentano un vero e proprio caso di scuola di merchandising dei personaggi di fantasia. Oggi Winx Club rappresenta un fenomeno di costume incredibile tra le ragazzine di tutta Europa con un indice di gradimento di oltre il 90%. Ci sono oltre 6000 prodotti diversi immessi sul mercato, dai giocattoli all’abbigliamento al marchio winxclub. L’enorme successo ha contribuito a posizionare Rainbow al dodicesimo posto tra i 150 top licenziatari di tutto il mondo.

Igino Straffi, le Winks e il mondo Rainbow

La sua produzione Winx Club, è stata trasmessa per la prima volta nel 2004, diventando subito un fenomeno tra i bambini di età compresa tra i quattro e i dieci anni. Oggi Winx Club vanta oltre 100 milioni di spettatori ogni mese. Straffi ha anche diretto tre film in CGI; Winx “Il segreto del Regno Perduto” (2007), “Magica Avventura ” in 3D (2010) e la più recente produzione “Il Mistero degli Abissi ” (2014).

mattonella di Alassio firmata
fonte Wikipedia

Straffi è anche il genio artistico dietro ad altri successi che la Rainbow produce, Huntik, PopPixie, Monster Allergy, Mia and Me, solo per citarne alcuni, tutte produzioni che vantano i migliori dati di ascolto in tutto il mondo. Oggi, Straffi ha da poco realizzato il primo film in 3D stereoscopico prodotto interamente in Italia, “Gladiatori di Roma”. La produzione ha incassato oltre 50 milioni di dollari, diventando uno dei 3D animati di maggior successo d’Europa.

Il mondo di Magix

La serie narra le avventure della fata Bloom, leader del Winx Club; un team di amiche: Stella, Flora, Tecna, Musa, Aisha. Il gruppo di teenagers studia nel miglior college per aspiranti fate di Alfea, nel mondo di Magix, precluso agli umani. Le fate, nel collegio, affrontano magicamente pericolosi avversari, tuttavia, vivono anche comuni problemi di cuore, delle comuni adolescenti. Bloom, la carismatica Fata della Fiamma del Drago, arriva da Domino di cui è principessa.

Le winks - le fatine messe in fila
fonte Twitter

Poi c’è Stella, esuberante Fata del Sole e della Luna, che arriva da Solaria; è la prima fata incontrata da Bloom e introdotta a Magix. Flora, riservata è fata della Natura, e arriva da Lynphea. Musa invece è grintosa, ironica, ed è la Fata della Musica, dal mondo di Melody. Tecna perfezionista, è la Fata della Tecnologia, e viene da da Zenith. Aisha invece è atletica, ed è la Fata dei Fluidi, proveniente da Andros.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Le Winks hanno un papà italiano, ma non tutti lo sanno ultima modifica: 2019-06-06T09:00:01+02:00 da Simona Aiuti

Commenti