notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Bologna celebra la sua Raffaella Carrà, la poliedrica artista scomparsa lo scorso luglio a causa di un tumore ai polmoni. Le ormai tradizionali luminarie di via d’Azeglio, inaugurate lo scorso 10 dicembre riportano infatti i titoli di quattro canzoni della Carrà, ma non solo. Il progetto, ha visto anche la collaborazione di artisti italiani e internazionali. Questi hanno infatti omaggiato Raffaella Carrà realizzando il design delle luminarie di Bologna con i titoli di alcuni dei suoi brani più conosciuti. Malika Ayane ha disegnato “Ballo Ballo”, Nina ZilliTanti auguri”, AlexiaRumore” e Bob Sinclair, naturalmente, “A far l’amore comincia tu”. Il DJ francese è legato alla Carrà grazie al remix di questo brano del 1976, colonna sonora del capolavoro di Paolo SorrentinoLa grande bellezza”.

Le luminarie di Bologna del 2021 si aprono con l’installazione “Con tanti auguri RaffCarrà” (firma autografa) in neon giallo, il suo colore preferito. Un ulteriore omaggio alla Carrà è arrivato poi dall’artista Axel Buscarini, che ha disegnato 4 volti della cantante bolognese. Questi sono stati realizzati da Antonio Spiezia (i titoli invece sono stati realizzati da Roberto Tatì) ripercorrono i momenti più importanti della carriera della Carrà.

L’indimenticabile Raffaella Carrà nelle luminarie di Bologna

Nella città delle due torri e dei portici è ormai tradizione natalizia adornare via D’Azeglio con testi di canzoni dei suoi artisti più celebri. Nel 2018 è toccato a Lucio Dalla con “L’anno che verrà”. L’anno dopo è toccato a Cesare Cremonini, con il testo della sua “Nessuno vuole essere Robin”. Nel 2020 è tornato Dalla con il testo di “Futura”. Quest’anno le luminarie di Bologna sono invece tutte per la Carrà. La dedica all’indimenticabile “Raffaella nazionale” è stata accolta con entusiasmo dal neo sindaco di Bologna, Matteo Lepore. Per il primo cittadino le nuove luminarie sono: «una dichiarazione d’amore di Bologna per Raffaella Carrà – Il nostro modo per dirle grazie, per tutto quello che ha rappresentato. Queste luci faranno Rumore!».

Luminarie di Bologna - ingresso via D'Azeglio
Foto: © Massimo Lepore (pagina ufficiale Twitter)

Raffaella Carrà oltre ad essere un’icona della musica italiana, è stata anche icona di libertà contro il bigottismo di una generazione fin troppo chiusa. La sua fama ha varcato anche i confini nazionali, divenendo una delle artiste italiane più amate all’estero soprattutto in America Latina e in Spagna. Per dimostrare l’amore che gli spagnoli nutrono per l’artista bolognese, a due settimane dalla sua scomparsa, il comune di Madrid le ha infatti dedicato una piazza (ovvero Plaza de Raffaella Carrà).

Bologna e l’Italia intera porteranno sempre nel cuore questa grande icona musicale e non solo, che con le sue canzoni e il suo spirito ribelle ha contribuito a dare una scossa al modo di pensare e di vivere di molti italiani e non solo. Con questa iniziativa, via D’Azeglio si è tinta un po’ dello spirito della Carrà. Ciò, come già accaduto con le luminarie dedicate a Lucio Dalla, fa ricordare quanto questi artisti hanno stravolto il nostro Paese e, purtroppo, anche quanto ci mancano.

Foto di copertina: © Via D’Azeglio, area pedonale – Bologna (pagina ufficiale Facebook)

Luminarie di Bologna: via D’Azeglio omaggia Raffaella Carrà ultima modifica: 2021-12-20T17:00:00+01:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x