Il tour europeo del gruppo musicale Maneskin è congelato, in attesa di vedere come andranno le cose in futuro. I Maneskin, ancora una volta, hanno dimostrato la loro sensibilità con questo gesto. Il gruppo ha fatto sapere che sono vicini a tutte le persone che stanno soffrendo per la guerra in questo momento. Nonostante la voglia di tornare sul palco, il gruppo ha preferito avere rispetto della gente che soffre e della situazione geo-politica che in questo momento è più che mai delicata.

Nonostante il nostro desiderio di darvi aggiornamenti sul tour europeo e italiano entro il 1° marzo, non siamo in grado di definire e condividere le nuove date in questo momento di tensione per l’Europa e per il mondo intero. Siamo più vicini che mai a tutte le persone afflitte dalla guerra in questo momento”. Questa una parte del post pubblicato sui canali social ufficiali della band, che ha deciso di fermarsi davanti a problemi mondiali così importanti. Dunque, il tour non è annullato ma si attendono nuove comunicazioni in futuro, sperando che la situazione migliori per tutti.

I Maneskin erano attesi anche in Ucraina e Russia

Nel loro “Loud Kids on Tour ’22” il gruppo che ha vinto sia l’edizione di Sanremo nel 2021 che quella dell’Eurovision nello stesso anno, avrebbero dovuto visitare pure la Russia e l’Ucraina. Infatti, nel calendario del tour giá organizzato erano previste date sia in Ucraina sia in Russia: il 7 marzo a Kiev, il 9 a Mosca e l’11 a San Pietroburgo. Insomma, un altro rinvio per i Maneskin dopo quello giá avvenuto lo scorso anno per problemi legati alla pandemia.

I Maneskin congelano il tour: “Vicini a chi soffre per la guerra” ultima modifica: 2022-03-02T12:31:38+01:00 da Antonio Murrone

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x