notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Sono ben novantuno le candeline da spegnere questo 22 dicembre. Un traguardo importante quello raggiunto da Piero Angela, che da tanti anni porta la conoscenza nelle case degli italiani. Comodamente seduto sul divano, lo spettatore fruisce gratuitamente di quella cultura che altrimenti dovremmo andare a cercarci. Un’idea lungimirante la sua, che da anni colma la sete di sapere che tanto ci procura benessere intellettuale. Augurandogli un buon compleanno, proviamo a ripercorrere insieme i momenti più salienti della sua vita.

Piero Angela: la famiglia

Torino, 22 dicembre 1928. Un periodo non facile per nascere, a cavallo tra le due Guerre Mondiali. Figlio di Maria Luigia Maglia e dello psichiatra Carlo Angelo. Mettendo a repentaglio la propria vita, il padre di Piero salvò numerosi ebrei nascondendoli nell’ospedale per malattie mentali di cui era direttore. Un gesto pieno di un’umanità rara in anni in cui la follia infuriava malvagiamente. Ma che ragazzo è stato Piero? In un’intervista di qualche tempo fa ha dichiarato qualcosa di curioso. «Personalmente, mi sono annoiato mortalmente a scuola e sono stato un pessimo studente».

Piero Angela negli studi televisivi
“Scenografia Collana RAI Antica Roma” by baboon Matteo Zenardi is licensed under CC BY-NC-ND 4.0 

Chi lo avrebbe mai detto? Ed è forse proprio da questo che nasce la spinta per superare l’idea della conoscenza come qualcosa di tedioso.  «Tutti coloro che si occupano d’insegnamento dovrebbero ricordare continuamente l’antico motto latino “ludendo docere”, cioè “insegnare divertendo”». Probabilmente Piero ebbe maestri poco accattivanti! Nonostante ciò ottenne il diploma di liceo scientifico e si iscrisse al Politecnico di Torino con l’intento di diventare ingegnere. Parallelamente agli studi canonici frequentò il conservatorio. Forse non tutti sanno che il noto divulgatore è anche un abile pianista, amante del jazz! Riservatissimo circa la sua vita privata, si sa che è sposato da lunga data con Margherita Pastore, ballerina di gran talento. Da lei ha avuto quel sostegno che ha accompagnato i tanti anni della sua carriera, senza sconto di critiche! La loro unione ha dato vita ad una numerosa famiglia: i figli Christine e Alberto e i cinque nipoti maschi.

Divulgare con stile

Cosa ha reso così celebre Piero Angela? Passione, preparazione e cortesia. Sono forse queste le qualità chiave che hanno guidato il suo proficuo iter professionale. È proprio lo stesso Piero a ribadirlo. «Gli individui che incontrano il maggior successo (e non solo con le donne) solitamente sono forti dentro e cortesi fuori. È un po’ come per il pianoforte. Ricordo sempre quello che mi diceva la mia vecchia insegnante di pianoforte: per avere un buon tocco occorrono dita di acciaio in guanti di velluto… Forse anche nella vita è così». Un’interessante lezione di cui tutti dovremmo tener conto. Perché, come detto dal padre delle intelligenze multiple Howard Gardner, «una persona cattiva non diventa mai un professionista eccellente». Occorre andare oltre il proprio egoismo, l’avidità e la singola ambizione. Ma porsi al servizio degli altri affinché le personali capacità possano essere un beneficio di tutti.

Piero Angela con in mano un libro
“Piero Angela” by marcopoggia is licensed under CC BY 2.0 

Come si potrebbe costruire e diffondere la bellezza se mancasse la bontà emotiva? La via per il successo è sempre frutto di una serie di equilibri. E questo Piero deve averlo certamente capito! L’eleganza e la sobrietà della sua figura si accompagnano a braccetto con un ricco bagaglio culturale. Giornalista, scrittore, conduttore, autore dei programmi più celebri. Tutti ricordiamo Quark, trasmissione capace di spiegare in modo semplice e immediato i più svariati argomenti. Astronomia, storia, psicologia, medicina e tanti altri. Curiosità spot su differenti tematiche veicolate da un linguaggio alla portata del pubblico. Forse la strategia della comunicazione, il savoir faire, la preparazione e l’intuizione. Sono questi gli ingredienti che hanno reso Piero Angela il divulgatore culturale per eccellenza. Un’eredità preziosa portata avanti dal figlio Alberto che prosegue il percorso del padre con la stessa gentilezza ed eleganza.

Piero Angela: il paladino della cultura festeggia 91 anni! ultima modifica: 2019-12-22T09:00:00+01:00 da Sabrina Cernuschi

Commenti