notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Al mondo esistono diversi alberi millenari, sopravvissuti alla trasformazione del mondo, custodi delle storie dei popoli sui quali vegliano da secoli. Questo potrebbe essere il caso del Platano di Curinga (Calabria), un maestoso albero di 31,5 metri d’altezza e 14,75 metri di circonferenza, unico candidato italiano al concorso l’Albero Europeo dell’anno 2021. Si tratta di un’iniziativa nata nel 2011 e organizzata dall’Environmental Partnership Association, che ogni anno premia l’albero più amato in Europa. Tra gli altri candidati all’ambito premio ci sono due querce (Repubblica Ceca e Slovacchia), un tiglio (Romania), altri due platani (Bulgaria e Ungheria), un pioppo di 300 anni (Francia) e un castagnoa 4 tronchi” di 160 anni, sopravvissuto ai bombardamenti delle guerre mondiali (Belgio).

Platano di Curinga - Platano di Curinga (Catanzaro)
Foto: © Curinghese – Wikimedia Commons.

Il Platano di Curinga: l’amatissimo gigante con una grotta nel cuore

Il Platano di Curinga si trova a pochi chilometri dalla città di Curinga (Catanzaro), nel territorio dell’Eremo di Sant’Elia. Si dice che a piantarlo furono proprio i monaci basiliani che costruirono l’eremo, più di un millennio fa, ma c’è chi assicura che sia anche più antico. Nel corso del tempo, anche grazie alle acque della sorgente Virsi, questo platano è divenuto sempre più maestoso e ad oggi è il platano più grande d’Italia. Il tronco dell’albero è ormai cavo e la sua particolare struttura crea una sorta di grotta di 3 metri di ampiezza. Come riporta il sito ufficiale dell’associazione, “chi vi entra ha la sensazione di trovarsi all’interno di un’incredibile grotta boscosa”.

Questo meraviglioso platano, già vincitore del concorso l’Albero italiano 2020, potrebbe adesso ottenere anche un nuovo significativo premio internazionale. Attualmente il Platano di Curinga è al secondo posto in classifica, a poche centinaia di voti dalla Millenaria Carrasca di Lecina (Spagna), chiamato “l’albero delle streghe” perché, secondo la leggenda, le megere che popolavano i monti Guara erano solite danzare intorno a questo leccio gigante. Sarà possibile votare il proprio albero preferito sul sito threeoftheyear.com, fino al 28 febbraio. Si potranno scegliere fino a due alberi diversi e poi confermare il voto inserendo il proprio indirizzo e-mail. La cerimonia di premiazione del vincitore avverrà poi a Bruxelles il 17 marzo 2021, nella sede del Parlamento europeo. Mancano ancora due settimane alla fine del concorso e le possibilità di vittoria sono ancora alte. Buona fortuna e lunga vita al millenario Platano di Curinga.

Il Platano di Curinga finalista al concorso Albero Europeo 2021 ultima modifica: 2021-02-15T09:00:00+01:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x