notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Scende ancora il numero dei casi positivi mentre il governo pensa ad eventuali spostamenti tra Comuni nei giorni delle festività. Intanto Papa Francesco ha già spostato gli orari delle messe di Natale in ottemperanza alle misure anti-Covid. Per quanto riguarda i contagi, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 16.999 nuovi casi positivi ( ieri 12.756), mentre i nuovi decessi sono 887 (ieri 499). Complessivamente i casi attualmente positivi sono 696.527, ben 13.988 in meno rispetto a ieri.

premier conte e calano i positivi
Il premier Giuseppe Conte

Il premier Giuseppe Conte avrebbe aperto una riflessione sull’opportunità di allargare le possibilità di spostamento tra Comuni a Natale. È quanto hanno diffuso oggi pomeriggio le agenzie da nazionali. Il divieto di uscire dal Comune in cui ci si trova è previsto il 25 e 26 dicembre e l’1 gennaio. La riflessione aperta da Conte, sempre secondo i rumors che stanno circolando in Parlamento, potrebbe portare a modificare il decreto legge sul Covid. Oppure a un aggiornamento delle Faq (Frequently Asked Questions -domande poste frequentemente) del governo. Dunque si apporterebbe un’interpretazione estensiva delle situazioni di necessità che giustificano lo spostamento tra Comuni. 

Il Papa cambia gli orari delle messe di Natale

A causa dell’emergenza-Covid papa Francesco anticiperà la messa della Notte di Natale nella Basilica di San Pietro. La celebrazione si terrà la sera di giovedì 24 dicembre, alle 19.30, due ore prima dell’orario solito (le 21.30) sempre mantenuto dal pontefice finora. Modificata anche la benedizione ‘Urbi et Orbi’ del giorno di Natale alle 12, che avverrà nella Basilica e non dalla loggia centrale.

Bambinello nel presepe

Invariati gli orari del Te Deum del 31 dicembre, alle 17 nella Basilica e delle messe del primo gennaio e dell’Epifania. Entrambe sono previste alle 10 sempre in San Pietro. La sala Stampa vaticana ribadisce che “la partecipazione alle celebrazioni sarà molto limitata. Inoltre i fedeli partecipanti alle celebrazioni saranno individuati secondo le modalità usate nei mesi scorsi. Ovvero nel rispetto delle misure di protezione previste e salvo variazioni dovute alla situazione sanitaria”.

In Italia calano i positivi e l’Ue avvia il piano di rilancio

Consiglio Europeo oggi e domani per dare il via libera al piano di rilancio economico più grande della storia del continente: il Next generation Ue. “Credo – ha detto il commissario Ue Paolo Getiloni – che tutti siano consapevoli dell’importanza di questa partita europea e della necessità che l’Italia, come gli altri Paesi, converga su priorità e modalità di attuazione del Recovery. Non ci sono al momento scadenze, c’è solo la necessità di concentrarsi sulle priorità e sui meccanismi attuativi. Sappiamo che una volta stabiliti gli obiettivi bisogna anche avere la capacità di rispettare i tempi e le scadenze concordate. La commissione è pronta al dialogo, appena ci verrà trasmesso il piano.

piano rilancio ue

Ma – sottolinea Gentiloni – il dialogo è già cominciato, stiamo parlando con le diverse strutture del governo italiano”. “Penso – ha detto ancora Gentiloni – che sia una proposta molto utile perché ci può far fare finalmente un passo in avanti. Non credo sia toccata minimamente l’intesa che era stata raggiunta dal Consiglio con il Parlamento europeo e credo che saranno i leader a valutarla. Certamente, una valutazione positiva potrebbe aprire la strada alla partenza del percorso di ratifiche e quindi all’attuazione di Next Generation Eu“.

Positivi sempre in calo e il governo pensa agli spostamenti fra Comuni ultima modifica: 2020-12-10T17:39:24+01:00 da Redazione

Commenti