Sono un architetto milanese in fuga a Londra, dove vivo da settembre 2013.
Sono scappata, si può dire, con le valigie di cartone. Sono stata catapultata a Londra dal lavoro di mio marito. Quando sono arrivata qui ero molto incinta, ma sopratutto completamente impreparata.
Non avevo nessuna di idea di come funzionasse il mondo del lavoro in UK, né tantomeno gli strumenti per capirlo visto che il mio livello di inglese era supebasic. Cercavo informazioni e suggerimenti per ritornare a lavorare, ma sbattevo sempre contro muri o porte chiuse.

Dopo un anno di maternity leave ho iniziato l’ennesima ricerca di un lavoro. Solo che questa volta e’ stato diverso: non ero più a Milano, ma bensì a Londra. Tutto nuovo. Non solo si cambia lingua e città ma anche leggi, codicilli, sistema di misurazione per non dire cultura e way to work.

L’idea del Blog

Quindi l’illuminazione di raccogliere tutti quelli che come me erano in cerca di info in un gruppo e una community su FB che poi è divento anche un blog e che raccoglie tutte le informazioni, sopperisce la mia assenza di memoria e può essere utile a tutti quelli che, come me, sentono che London is calling e’ quello che ci vuole.

L’illuminazione ha portato i sui frutti. Dopo un po’ di studi e preparativi sono finalmente rientrata al lavoro con condizioni piuttosto differenti da quelle lasciate nel caro Bel Paese.

Enjoy and see you in London!

https://architettitalianilondra.wordpress.com/

Quando Londra chiama: la risposta di Elena ultima modifica: 2017-03-09T11:29:14+02:00 da Elena Re

Commenti