notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Gli eventi annullati a causa del Coronavirus, dall’inizio del 2020, sono tantissimi. Ad essi si aggiunge ora “Una. Nessuna. Centomila. Il concerto”, che avrebbe visto sul palco le più grandi artiste italiane. Previsto per il 26 giugno 2021, l’evento è stato rimandato all’11 giugno 2022.

“Una. Nessuna. Centomila”, la nuova data è l’11 giugno 2022

Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini, Laura Pausini: questi i nomi delle artiste italiane che, il prossimo 26 giugno, avrebbero dovuto cantare contro la violenza di genere. Il concerto-evento “Una. Nessuna. Centomila” alla RFC Arena di Reggio Emilia – Campovolo è stato però rimandato, e il motivo sta in quella pandemia che non accenna a fermarsi. Da dove nasce il nome dell’evento? Dal fatto che ogni volta che una donna, lotta per tutte le donne (“Una”). Nessuna donna deve più essere vittima (“Nessuna”), e infinite sono le voci che possono unirsi a quelle delle cantanti (“Centomila”). Perché, la violenza contro le donne, può essere vinta solo così: con l’unione. Di donne, uomini e del pianeta intero.

I proventi di “Una. Nessuna. Centomila”, i cui biglietti restano validi per la nuova data dell’11 giugno 2022, saranno destinati a strutture selezionate. Che, individuate secondo criteri di trasparenza e tracciabilità, aiutano le donne ad uscire da situazioni d’emergenza e di violenza. Non solo: l’obiettivo, per tutte le donne vittime di uomini violenti, non è solo quello di scappare. È necessario assicurare loro un futuro d’indipendenza e serenità. Per questo motivo Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini si esibiranno sul palco dell’arena ciascuna con la sua band, e ognuna di loro inviterà un artista uomo (perché, come detto da Emma, “Anche gli uomini devono essere uniti alle donne per lottare”).

La nascita del progetto

Le cantanti di “Una. Nessuna. Centomila” sono salite sul palco dell’Ariston nel febbraio 2020. A raccontare l’iniziativa, in quell’occasione, era stato Amadeus. “Una, perché le donne sono da sole a combattere le violenza, nessuna, perché nessuna dovrebbe trovarsi a farlo, centomila, le voci che faremo cantare a Campovolo” aveva detto Laura Pausini. Mentre, tutte e sette, salivano sul palco introdotte da microfoni rossi (come rosse sono le scarpe simbolo della lotta contro la violenza di genere). Il concerto era stato annunciato proprio a Sanremo, ma la pandemia ha scombinato tutti i piani.

"Una. Nessuna. Centomila" - Le 7 artiste posano per la copertina di GQ (Ph. Instagram @amorosoof)
“Una. Nessuna. Centomila” – Le 7 artiste posano per la copertina di GQ (Ph. Instagram @amorosoof)

Per vedere le migliori voci femminili unite in un unico coro bisognerà attendere il 2022. Del resto, il 2020 e il 2021 hanno visto cancellati tutti i concerti in programma in Italia (e non solo). Anche il concerto inaugurale della nuova RFC Arena di Reggio Emilia è stato rimandato, come annunciato dal suo protagonista (Ligabue) via social. “Mi mancate. Tanto. Mi manca potervi vedere in carne e ossa, ma ancora una volta non c’è alternativa se non quella di resistere. Ancora di più la sera di quel 4 giugno ci prenderemo indietro tutti quanti quello che non avremo potuto sfogare fino allora” ha scritto il rocker di Correggio, annunciando la nuova data del concerto. E invitando a resistere, perché la musica dal vivo tornerà. E sarà ancora più bello.

Rimandato al 2022 “Una. Nessuna. Centomila” ultima modifica: 2021-04-19T12:30:00+02:00 da Laura Alberti

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x