notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il quattro ottobre la Chiesa celebra la memoria liturgica di San Francesco d’Assisi, il ‘poverello’ divenuto patrono d’Italia. Protagonista delle celebrazioni francescane di quest’anno è la Sardegna che dona l’olio per la lampada votiva che perennemente arde sulla tomba del santo.

La Sardegna dona l’olio per la lampada votiva

Sono 929 i pellegrini che dalla Sardegna sono giunti ad Assisi per rendere omaggio a San Francesco. Nel gruppo ci sono vescovi, sacerdoti, diaconi e naturalmente anche laici. Presente, inoltre, il Seminario pontificio regionale con 5 membri dell’équipe e 46 seminaristi. Tanti altri fedeli si sono mossi autonomamente per partecipare ai tanti momenti celebrativi in programma. Per la solennità del quattro ottobre la delegazione sarda si incontra con le autorità comunali di Assisi per poi seguire la celebrazione eucaristica in basilica. Durante il rito sarà accesa la lampada sul simulacro del ‘poverello’ con l’olio donato dalla Sardegna.

San Francesco d'Assisi - basilica assisi
La Basilica di San Francesco d’Assisi

“InTorno a Francesco”, progetto espositivo degli Uffizi diffusi

Ad Assisi già da qualche giorno e fino al 6 gennaio 2022 è possibile ammirare l’opera attribuita al Maestro della Croce (n. 434 degli Uffizi), raffigurante “San Francesco riceve le stimmate”. In tempera e oro è datata tra il 1240-1250 in stile bizantineggiante che precede l’età giottesca. L’esposizione, in una delle sale comunali, è un evento di grande rilevanza religiosa e artistico-culturale denominato “InTorno a Francesco”. Ad inaugurare la speciale esposizione lo stesso ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt col sindaco Stefania Proietti.

opera intorno a francesco

Il progetto espositivo è curato da Giulio Proietti Bocchini, storico dell’arte del Comune di Assisi e da Stefano Brufani, direttore del Dipartimento di lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne e segretario della società internazionale di Studi Francescani Assisi. “InTorno a Francesco” è frutto della collaborazione tra il Comune di Assisi e le Gallerie degli Uffizi nell’ambito del progetto “Uffizi diffusi”. L’esposizione esclusiva e straordinaria dell’opera ad Assisi è un omaggio alla Città Serafica‘ per le celebrazioni francescane 2021.

Francesco d’Assisi, patrono d’Italia e dell’ecologia

Nel 2026 saranno otto secoli che San Francesco ha concluso la sua vita terrena. Per onorare degnamente questo anniversario il consiglio dei ministri, su proposta del presidente Mario Draghi e del ministro della Cultura Dario Franceschini  ha stanziato un contributo complessivo di 4,5 milioni di euro. Fondi che dal 2022 al 2027 serviranno per ricordare al mondo il pensiero e le opere del ‘poverello’, uno dei santi più amati al mondo. Le risorse saranno impiegate per “eventi e manifestazioni di carattere storico, culturale, religioso e artistico finalizzati a celebrare la vita e le opere del Santo, patrono d’Italia e dell’ecologia. Iniziative che saranno coordinate a partire dal 2022 e fino al 2026 da un Comitato nazionale. I membri del Comitato saranno scelti tra esponenti della cultura italiana e internazionale con comprovata competenza e conoscenza della vita e delle opere di San Francesco d’Assisi”.

San Francesco d’Assisi patrono d’Italia ultima modifica: 2021-10-04T09:00:00+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x