notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

L’estate è ormai vicina e intere famiglie e comitive di ragazzi stanno limando gli ultimi dettagli per le proprie vacanze. Poi ci sono gli altri, ovvero coloro che fino all’ultimo non conoscono ancora il proprio destino. Alberghi, campeggi, case vacanze: tutte opzioni possibili, a cui però ne va aggiunta una. Stiamo parlando dello scambio casa, la nuova frontiera del turismo estivo e non solo. Ma come funziona?

Cos’è lo scambio casa?

Nato diversi anni fa all’estero, il programma scambio casa è proprio quello che sembra: uno scambio temporaneo della propria residenza. In pratica ci si scambia l’abitazione per un periodo che può essere di un semplice weekend o di varie settimane. Il tutto gratis, o meglio mettendo a disposizione dell’altro viaggiatore la propria casa.
Questa tipologia di vacanza è già utilizzata in molti paesi da tempo, e i risultati sono ottimi.

Sempre più persone, infatti, stanno adoperando questo sistema che permette un notevole risparmio nonché la possibilità di ampliare le proprie conoscenze. Ma tranquilli, non serve avere una casa da sogno per partecipare al programma. Possiamo mettere a disposizione la nostra vecchia casa al mare, il monolocale in centro o l’appartamento in periferia. Tutto è ben accetto, purché si riesca a dimostrare di essere persone serie ed affidabili. E di questi tempi è sicuramente tra le cose più importanti.

scambio casa

Sicuro ed affidabile

Per aderire allo scambio casa basta iscriversi sui tanti portali che promuovono l’iniziativa come homelink o scambiocasa. Una volta inseriti i nostri dati ci verrà chiesto di descrivere la nostra abitazione che intendiamo mettere a disposizione con relative foto. Poi via, possiamo attendere che qualcuno ci contatti oppure cercare noi possibili partner. E l’Italia risulta essere la meta più ambita ultimamente, quindi le occasioni non mancheranno. Ma è sicuro come sistema? Assolutamente sì, almeno secondo chi ha partecipato e chi gestisce il tutto. Ogni utente è tenuto a rispettare diversi parametri come la descrizione accurata della propria casa o avere un certo comportamento quando ospite.

Alla fine della vacanza ci verrà infatti proposta una scheda di valutazione in cui potremo eventualmente fare reclami in merito a chi ha occupato la nostra abitazione. Se il viaggiatore ci riconsegna una casa tutta sporca, sarà sanzionato ed espulso dal programma. Se un appartamento viene presentato con due bagni e ce ne ritroviamo uno solo, il proprietario sarà espulso dal programma. E così via. Ci sono tanti step da considerare che garantiscono l’affidabilità del sistema. E finora non sembrano esserci state brutte sorprese, anzi. Coloro che usufruiscono dello scambio casa si dicono sempre soddisfatti e pronti a rifarlo. E grazie ai social sempre più persone stanno venendo a conoscenza di questa nuova frontiera delle vacanze. Perché in fondo quello che conta è staccare la spina dalla routine quotidiana, che sia in un albergo, una tenda o a casa di qualche straniero.

Scambio casa: il nuovo modo di fare vacanza ultima modifica: 2017-05-30T07:15:07+02:00 da Gabriele Roberti

Commenti