notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Dopo il grande successo ottenuto a Firenze dove ha ricevuto anche le Chiavi della Città, Sophia Loren viene “corteggiata” anche da Agrigento che potrebbe proporre a breve la cittadinanza onoraria alla leggenda del cinema italiano.

La proposta del Codacons

La proposta è del vicepresidente del Codacons Giuseppe Di Rosa che ha avanzato al sindaco della città siciliana l’idea di rendere agrigentina “d’adozione” Sophia Loren. All’anagrafe Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone, l’attrice ha un nonno di origini nobili, il marchese agrigentino Murillo Scicolone. Queste le parole di Di Rosa rivolte al sindaco Franco Miccichè: “Certi che lei, molto attento a questo genere di proposte, vorrà in applicazione del regolamento comunale da noi citato, fare sua la nostra proposta e sottoporla al Consiglio comunale con una sua delibera, dopo avere valutato quanto da noi segnalato”.

Le origini di Sophia Loren

Qualche mese fa il giornale spanolo “El Pais” aveva pubblicato una foto dove erano ritratti una piccola Sofia Scicolone in braccio al papà, l’imprenditore edile Riccardo Scicolone di origini agrigentine. La stessa Sophia Loren aveva parlato di suo padre nella sua autobiografia. L’uomo, che a Roma godeva di una buona posizione economica, non si curò del mantenimento della bambina e della madre anche se ne riconobbe la paternità.

sophia loren
Sophia Loren – ph by Official fanpage Facebook

A fine 2019 invece l’antica Confraternita di Maria Santissima della Carità aveva rivelato su Facebook del legame che unisce Sophia Loren a Licata. In un post su Facebook si legge: “I baroni Scicolone, antenati della grande artista Sofia Villani Scicolone, in arte Sofia Loren, risultano iscritti alla Venerabile Confraternita della Carità. Tracce documentali sono conservate presso l’archivio storico della confraternita e in due lapidi sepolcrali del XVIII e XIX secolo. Sono custodite nell’androne della sede del governatorato della medesima”.

Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone nacque a Roma ma dopo poco tempo si trasferì a Pozzuoli con la mamma, presso la famiglia materna. Dopo aver trascorso l’infanzia e i primi anni dell’adolescenza, la famiglia si spostò a Napoli da alcuni parenti. Dopo la guerra, insieme alla famiglia, tornò a Pozzuoli dove la nonna Luisa aprì nel salotto un piano-bar. La stessa Sophia badava ai tavoli e lavava le stoviglie.

Il ristorante a Firenze

Poche settimane fa Sophia Loren ha inaugurato a Firenze il ristorante “Sophia Loren – Original Italian Food“. Si tratta del primo di una catena che per la prima volta ha il consenso e la collaborazione dell’attrice napoletana. Ad accogliere i clienti c’è all’entrata il maxi mosaico con il volto di Sophia Loren. Il locale è ampio 1500 metri quadri con 300 posti, di cui 60 all’aperto sotto i portici.

Sophia Loren, proposta la cittadinanza onoraria di Agrigento ultima modifica: 2021-06-22T13:08:32+02:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x