Suor Luisa Dell’Orto, religiosa italiana in missione ad Haiti è stata uccisa a Port au Prince, capitale del Paese caraibico. Suor Luisa, 65 anni, prestava il suo servizio pastorale sull’isola ormai da vent’anni. Appartenente alla congregazione delle Piccole sorelle del Vangelo di Charles de Foucauld, era considerata “l’angelo dei bambini di strada”. Inoltre era il principale punto di riferimento di Kay Chal, “Casa Carlo”, in un sobborgo poverissimo di Port-au-Prince. La struttura è stata ricostruita grazie ai fondi raccolti dalla Caritas italiana con una grande colletta promossa dalla Cei nel 2010. Il centro, animato anche dai volontari della Caritas ambrosiana, offre uno spazio protetto per i tanti bambini del quartiere che è una vera e propria favela.

Suor Luisa Dell’Orto

 Suor Luisa si era occupata della sua ricostruzione dopo il catastrofico terremoto che aveva colpito Haiti nel 2010. Nata a Lomagna (Lecco) il 27 giugno 1957, suor Luisa era laureata in storia e filosofia. Entrata nella Congregazione delle Piccole sorelle del Vangelo di Lione a 30 anni è partita per il Camerun. Nel 1994 ha conseguito la laurea in Teologia in Svizzera. Dal 1997 al 2001 è stata missionaria in Madagascar, dove oltre alle varie attività pastorali, ha insegnato Etica generale e speciale. Nel 2002 è arrivata ad Haiti. Ha anche insegnato Storia della filosofia e della Dottrina sociale della Chiesa; inoltre ha fatto parte del comitato di redazione di una rivista locale. Alla religiosa è stato anche assegnato il premio “Fumagalli-Cazzaniga” di Casatenovo (Lecco).

suor luisa
Suor Luisa Dell’Orto con i bambini haitiani

Suor Luisa ha fatto della sua vita un dono per gli altri fino al martirio“. Lo ha detto Papa Francesco esprimendo la propria “vicinanza ai familiari e alle consorelle di suor Luisa Dell’Orto, piccola sorella del Vangelo di Charles de Foucauld. Da vent’anni – ha ricordato Bergoglio – suor Luisa era dedita soprattutto al servizio dei bambini di strada. Affido a Dio la sua anima e prego per il popolo haitiano, specialmente per i piccoli, perché possano avere un futuro più sereno. Senza miseria e senza violenza”.

suora luisa dell'orto
La religiosa uccisa ad Haiti

In occasione della Pasqua, nell’aprile scorso, Suor Luisa ha scritto una lettera a parenti e a conoscenti della comunità di Lomagna di cui era originaria. Nella sua missiva ha espresso la sua preoccupazione per la situazione di violenza generale nel Paese caraibico. Violenza di cui è rimasta vittima. La sua vita terrena è finita ma rimane la sua opera, la sua missione per migliaia di persone, bambini in particolare, che vivono in uno dei Paesi più poveri del mondo. Una nazione flagellata dalla carestia e dalle continue guerre che ne ostacolano lo sviluppo e la convivenza pacifica.

(Foto pagina Facebook Associazione Famiglia Spirituale Italiana Charles de Foucauld)

Suor Luisa Dell’Orto, l’angelo dei bambini di strada ultima modifica: 2022-06-28T09:30:00+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x