notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

E’ uno degli ambasciatori della musica italiana nel mondo. Conosciuto in Romania, Spagna, Turchia, ma anche Germania e Russia. Ma in Italia ha avuto un appellativo, con cui viene indicato da molti, “eterno secondo” per aver vinto “la medaglia d’argento” per ben sei volte al Festival di Sanremo. Stiamo parlando di lui del “Toto nazionale”, Toto Cutugno che oggi spegne ben 76 candeline. Una carriera ricca di grandi successi e soddisfazioni non solo in Italia ma anche in numerose nazioni estere. Ripercorriamo le tappe più significative della sua vita e del suo percorso musicale.

Toto Cutugno cantante italiano tra i più amati
Un’esibizione del cantante

Toto Cutugno, la vittoria a Sanremo e all’Eurovision

Compositore, paroliere, cantautore ma anche conduttore televisivo. Toto Cutugno vanta un curriculum di successi uno dietro l’altro. Ha una longeva partecipazione al Festival di Sanremo: da solista, in coppia o in gruppo ha partecipato a quindici edizioni della rassegna. Ma ne ha vinta solo una: era il 1980 con il brano “Solo noi”. E poi i numerosi piazzamenti del cantante toscano al secondo posto, che lui ricorda piacevolmente e con ironia. E poi lo sapevate che grazie a lui  l’Eurovision Song Contest fu trasmesso in Italia? Infatti nel 1990 a Zagabria lo vinse con il brano “Insieme 1992” e come impone la rassegna l’anno dopo la rassegna si svolse in Italia, e fu lui stesso a presentarla con Gigliola Cinquetti.

Il cantante Toto Cutugno
Il cantautore toscano durante un’esibizione

Il successo all’estero: Toto Cutugno tra gli artisti più amati

Ma è senza dubbio la sua internazionalità ad aver caratterizzato la sua carriera. Perché? Semplice aver venduto il maggior numero di album in tutto il mondo, si stima 100 milioni, soprattutto con un successo che tutti amiamo: “L’italiano”. E poi si è esibito in molte nazioni tanto da essere appunto considerato con l’appellativo di “ambasciatore della musica italiana nel mondo”, come altri suoi colleghi cantautori. “L’Italiano” è stato tradotto da vari artisti in diverse lingue, ed è stato un successo che lo ha reso popolare anche in Israele e Iran.

Toto Cutugno a Sanremo
Numerose sono state le partecipazioni al Festival di Sanremo

Le tante collaborazioni con artisti italiani e internazionali

Non solo un grande cantante, Toto Cutugno è stato un paroliere: ha scritto per Dalida, Johnny Halliday, Michel Sardou, Claude François. E ancora  Gigliola Cinquetti, Ornella Vanoni, Domenico Modugno, Adriano Celentano. E proprio per il “molleggiato” ha scritto nel 1980 i brani dell’album “Il tempo se ne va”. Ma è bene ricordare anche quali canzoni sono arrivate seconde al Festival e che sono comunque diventate dei grandi successi. Nel 1984 “Serenata”, nel 1987 con “Figli”, nel 1988 con “Emozioni”. Nel 1989 con “Le mamme”, nel 1990 con “Gli amori”, nel 2005 insieme ad Annalisa Minetti con “Come noi nessuno al mondo”.

Toto Cutugno a Sanremo con Annalisa Minetti
Ha duettato al Festival di Sanremo con Annalisa Minetti

E negli ultimi anni Toto Cutugno si è dedicato alla Tv, con la partecipazione a numerose trasmissioni televisive. Ma non ha di certo accantonato la sua musica. Anzi come ha scritto di recente sulla sua pagina Facebook è pronto a ripartire. E’ impegnato in un tour internazionale dal titolo “L’Italiano nel Mondo”. “Vedervi e sentivi cantare le mie canzoni, tutti insieme, è la cosa che più mi manca. Ma presto torneremo nuovamente a farlo. Presto tornerò nuovamente ad abbracciarvi”.

Auguri a Toto Cutugno, il cantante italiano più amato all’estero? ultima modifica: 2020-07-07T17:00:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti