Udine: capoluogo del Friuli, ospita la più bella piazza in stile veneziano sulla terraferma

Udine, piccola ed accogliente, spesso è considerata solo una città di passaggio per raggiungere i confini con Austria e Slovenia, rispettivamente a cinquantaquattro e a circa venti km.

Udine: città che meriterebbe di diventare meta turistica

La città di Udine, grazie alle molte alternative che offre, meriterebbe di diventare meta turistica. A cominciare da Piazza della Libertà, definita la più bella piazza in stile veneziano sulla terraferma.

Tra i monumenti che il capoluogo ospita ci sono la Loggia del Lionello con i suoi marmi bianchi e rosa, il Tempietto di San Giovanni sormontato dalla Torre dell’Orologio.
Sopra la Piazza vi è il Castello di Udine, fortificazione cinquecentesca dalla quale si ammira un panorama mozzafiato.

Sulle cime di Tarvisio

Tarvisio, meta prediletta dagli appassionati di sci, rinomata località in provincia di Udine, è circondata dalle vette delle Alpi Giulie. E’ immersa in un panorama naturale di rara bellezza.
D’inverno potete scoprirla con gli sci. D’estate potete esplorarla con passeggiate, trekking, in mountain bike o con una cavalcata tra i sentieri.

Se viaggiate in famiglia, potete sbizzarrirvi al Parco Avventura Sella Nevea, grande struttura con attrazioni e divertimenti per grandi e piccoli.

Udine: sulle cime di Tarvisio

Udine: tra il rito del tajut ed i “palazzi colorati” di Gianbattista Tiepolo

Altro simbolo della città di Udine è Piazza Matteotti, sede del mercato mattutino e teatro di uno dei riti più caratteristici degli Udinesi. Il tajut, un bicchiere di vino da assaporare in una delle tante antiche osterie che si trovano nel centro.
Visitare Udine significa anche passeggiare tra i tanti palazzi colorati risalenti al XVIII secolo. E’ il periodo in cui visse il grande pittore Gianbattista Tiepolo, il quale raggiunse l’apice della sua arte.
Alcuni capolavori dell’artista si possono ammirare nelle Gallerie del Palazzo Patriarcale, nell’Oratorio della Purità e soprattutto nel Duomo di Santa Maria Annunziata.

Se volete fare shopping ci sono le strade del centro, come la medievale Via Mercatovecchio, la quale, agli edifici di pregio, alterna boutique e pittoresche botteghe d’artigianato in cui si possono trovare manufatti di arte orafa ispirata allo stile longobardo.
Infine per il ristoro abbondano caffè e trattorie, in cui assaporare le specialità locali.

A tavola regna il San Daniele: il re dei menù locali

Specialità della zona di Udine, il prosciutto crudo Dop di San Daniele. Esso viene prodotto nell’omonimo comune in Provincia di Udine. Rappresenta una delle eccellenze culinarie nostrane nel mondo. Immancabile negli antipasti e negli stuzzichini delle osterie udinesi. E’ accompagnata dalla polenta, solitamente tagliata con un filo invece che con il coltello e dal Frico, “pasticcio” di patate, cipolle e formaggio cotto in padella.

Specialità della zona di Udine, il prosciutto crudo Dop di San Daniele.

http://Turismofvg.it

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Udine: la città italiana di frontiera che vi sorprenderà ultima modifica: 2017-03-24T08:11:00+00:00 da Rossana Nardacci

Commenti