notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

L’isola di Ustica si trova a poche miglia dalla costa palermitana e lontana dal turismo di massa. Paradiso per sub ed amanti dello snorkeling. Resta un luogo tutto da scoprire, dove il blu del mare si fonde con le pennellate rosse dei tramonti.

Poco meno di 10 km quadrati e poco più di 1000 abitanti, che triplicano con la bella stagione, Ustica è collegata al capoluogo siciliano solo via mare.

Le lenticchie sono l’oro della terra di Ustica

Le lenticchie sono l’oro della terra di Ustica
L’isola di Ustica vanta una produzione di lenticchie uniche nel suo genere

L’isola di Ustica vanta una produzione di lenticchie uniche nel suo genere, tanto da essere riconosciute presidio Slow food. Piccole e tonde, di colore marrone scuro con delicate sfumature tendenti al verde, sono coltivate da sempre sui terreni lavici e fertili dell’isola.

Le lenticchie sono l’oro di questa terra. La loro semina si effettua e Gennaio. Mentre la raccolta, la pulizia e la lavorazione avviene tra fine Maggio e metà Giugno in maniera completamente manuale. Vent’anni fa alla nascita del presidio, i produttori erano appena tre. In pochi anni sono aumentati permettendo il recupero di terreni prima abbandonati. Da cibo povero per eccellenza, dunque, le lenticchie di Ustica sono diventate un ingrediente fondamentale delle cucina siciliana.

Ustica è soprattutto mare, paradiso incontaminato con acque cristalline in cui tuffarsi

Ustica è soprattutto mare, paradiso incontaminato con acque cristalline in cui tuffarsi
Un luogo incantevole tra scogliere nere, grotte ed insenature sott’acqua

Un luogo incantevole tra scogliere nere che formano anfratti, grotte ed insenature sott’acqua, piscine naturali per migliaia di pesci e per i coralli che popolano i fondali della Riserva Marina.

Quindici percorsi naturalistici subacquei, fruibili anche in apnea. E poi, le spiagge dei Faraglioni, del Passo della Madonna, il Fossazzu, piccola e profonda piscina naturale che si apre nella scogliera ai piedi del faro di Punta Cavazzi.

Lasciato il mare si può fare un giro in bici tra i percorsi sterrati, oppure comodamente seduti sul piccolo busche gira tra le stradine di campagna del paese.

Ustica ed il fascino del mare cristallino ultima modifica: 2017-08-09T08:29:32+02:00 da Rossana Nardacci

Commenti