Misterioso, immenso e affascinante: lo spazio è l’ultima frontiera dell’esplorazione umana. Esplorazione che ha visto nel secolo scorso fare enormi progressi, con lo sbarco sulla luna a segnare il traguardo più importante mai raggiunto. USA e Russia sono stati senza dubbio i paesi più attivi, ma negli ultimi anni molte altre nazioni si stanno facendo largo tra le stelle. E tra queste vi è anche l’Italia con il suo razzo Vega.

Otto lanci su otto per Vega

Il 5 dicembre scorso, dalla base di Kourou in Guyana Francese, Vega è partito per la sua ottava missione. E come quelle precedenti, anche questo lancio si è rilevato un successo. Un record prestigioso che inserisce di fatto il razzo italiano tra quelli più affidabili in circolazione.
Ma cosa significa Vega e qual è il suo compito? Vega è l’acronimo di Vettore Europeo di Generazione Avanzata ed è un razzo a propulsione composto da un corpo singolo. Esso è in grado di trasportare carichi fino a 2500Kg in orbita bassa, tra i 300 e 1500Km dalla Terra. Il più delle volte il carico è stato di satelliti per il monitoraggio delle condizioni climatiche o per le telecomunicazioni. Non sono mancate tuttavia missioni commissionate da altri paesi, come l’ultima che ha visto il lancio di un satellite per conto della Turchia.

Il lancio di un razzo Vega

Nulla di complicato direte voi, ma gli incidenti nel campo spaziale sono molto più comuni di quanto possiate immaginare. Errori di calcolo, valvole difettose, guasti tecnici o una semplice combinazione di piccoli elementi possono portare al fallimento di una missione in pochi secondi. I continui successi di Vega sono quindi oro colato in un settore dove l’imprevisto è dietro l’angolo.
E al momento in cantiere vi sono altri 10 lanci programmati (di cui 3 nel 2017) per conto di prestigiose istituzioni europee e clienti esteri.

Da Colleferro allo spazio

Realizzato nel futuristico stabilimento di Colleferro(RM), Vega è al momento uno dei razzi più tecnologicamente avanzati in circolazione. Il suo sviluppo vede impegnare, quotidianamente, oltre 700 tecnici ed ingegneri provenienti da ogni parte del mondo.
Dietro Vega vi è una delle società leader nel settore aerospaziale: l’Avio di Colleferro. Le sue origini risalgono addirittura all’inizio del ‘900 quando, per conto della FIAT, l’Avio cominciò ad avventurarsi nel campo dell’aviazione. Ma è nel secondo dopoguerra che l’azienda romana inizia lo sviluppo di razzi capaci di raggiungere lo spazio. E nel giro di pochi decenni, tra lanci spaziali e fusioni con altre società, l’Avio diventa una delle realtà più importanti nel suo settore.
Al momento Vega rappresenta il fiore all’occhiello dell’azienda, realizzato in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Agenzia Spaziale Europea. Ma in cantiere vi sono altri progetti che permetteranno all’Italia di dire la sua nella conquista dello spazio.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Vega: il razzo spaziale dei record Made in Italy ultima modifica: 2017-02-18T16:04:08+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti