notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Zona arancione per Lombardia, Piemonte e Calabria. Ciò grazie all’ultimo monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità.

zona arancione - la galleria di Milano adiacente il Duomo

E’ emerso un miglioramento dei dati, tanto da consentire l’agognata promozione delle regioni, da rossa a zona arancione. La curva dei contagi si è stabilizzata. Sono, anche calati l’indice di contagio Rt e la pressione sugli ospedali. Cambiano quindi alcune delle regole previste nell’ultimo Dpcm per le tre regioni.

Zona arancione cosa cambia

La zona arancione è soggetta comunque al coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino. In questa fascia oraria è vietato uscire se non per motivi di salute; lavoro, e altre incombenze che non possono essere procrastinate. Infrangendo il coprifuoco si rischia una multa da 400 a 1000 euro. Riguardo gli spostamenti, sarà ugualmente vietato uscire dal proprio Comune, se non per motivi di lavoro, istruzione, salute o necessità. Tuttavia, all’interno del proprio territorio sarà possibile muoversi liberamente dalle 5 alle 22 senza autocertificazione. Infine, sarà necessario rispettare il distanziamento, evitando assembramenti. Durante il coprifuoco, si potrà uscire soltanto per esigenze specificate nell’autocertificazione. Resta in vigore il divieto di spostarsi da una Regione a un’altra; se non per esigenze lavorative. Si garantisce comunque la possibilità di tornare al proprio domicilio, o residenza.

Zona arancione per Lombardia, Piemonte e Calabria ultima modifica: 2020-11-27T19:09:25+01:00 da Redazione

Commenti