notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Viaggiare più sicuri, almeno quando si prende un aereo. Potremmo riassumere così il progetto realizzato dall’aeroporto internazionale Capodichino di Napoli. E’ la prima struttura in Italia ad essersi dotata di cabine per la sanificazione per i passeggeri. Nelle aree di partenza infatti sono state installate queste cabine con il compito di igienizzare le persone che stanno per prendere un volo. Un progetto che, dopo qualche settimana, ha adottato anche l’ospedale Pascale di Napoli. Ma vediamo meglio di cosa si tratta, e delle misure di sicurezza adottate.

Le cabine per la sanificazione  posizionate all'aeroporto
L’aeroporto di Napoli è il primo in Italia ad aver installato i dispositivi

Cabine per la sanificazione dei viaggiatori

Con l’aumento del numero dei contagi da Covid 19 che si stanno registrando purtroppo in queste settimane, questa iniziativa assume un valore significativo. E che potrebbe essere presa da esempio da altre strutture. Infatti sono molti gli italiani che viaggiano in questi mesi estivi. E i casi di contagio sono aumentati proprio tra i viaggiatori. La sanificazione permette sicuramente di ridurre i rischi. Come è stato spiegato dalla società che si occupa del progetto i passeggeri vengono igienizzati con uno spray che igienizza la persona e gli effetti. E’ come il metal detector sotto cui si passa per i controlli al gate. Quindi dura pochi secondi ma è efficace. Le prime due cabine per la sanificazione posizionate nell’area delle partenze dell’aeroporto napoletano.

La sicurezza per i passeggeri con il procedimento delle cabine per la sanificazione

Ai passeggeri è comunque assicurato che la disinfezione della persona e dei vestiti prima dell’imbarco avvenga in sicurezza. Infatti il passeggero passa attraverso le cabine per la sanificazione, viene spruzzato uno spray sanificante e germicida che è innocuo per i passeggeri. Inoltre non danneggia i tessuti o gli altri oggetti. E la notizia di questa iniziativa ha fatto il giro del web. A renderla pubblica un video che spiega il processo pubblicato sui social dalla Sanitationbooth, l’azienda che ha prodotto e installato le cabine.

cabine per la sanificazione sistemate alle partenze
Le cabine sono state sistemate nell’area delle partenze dell’aeroporto

Le altre misure adottate dall’aeroporto di Napoli per combattere il Covid

Come in tutta Italia con la riapertura degli aeroporti le misure adottate per evitare il contagio sono numerose. In vigore, infatti, le regole che ormai abbiamo imparato tutti a conoscere. L‘utilizzo della mascherina obbligatoria e la misurazione della temperatura col termoscanner. Obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza.

Le cabine installate anche all’ospedale Pascale

E dopo la sperimentazione avviata dall’aeroporto di Napoli anche l’Istituto nazionale tumori IRCCS “Fondazione G. Pascale” si è dotato delle cabine per la sanificazione con accesso anche per i disabili. E questa è la prima struttura sanitaria in Italia ad averlo fatto. Le cabine servono sia per gli operatori sanitari che per i pazienti oncologici. Inoltre sono dotate di un sistema automatico di regolazione dell’altezza del termoscanner e di un canale di sanificazione con una larghezza superiore. Questo per consentire un accesso più facile alle persone su sedie a rotelle.

Cabine per la sanifcazione in funzione
Il funzionamento delle strutture

Così le strutture pubbliche iniziano ad attrezzarsi con iniziative che servono per migliorare la sicurezza. Si stanno compiendo passi in avanti sui vaccini, ma ancora ci vorrà tempo. Ma per il momento il buon senso e il rispetto delle regole sono l’unica arma per evitare la diffusione dei contagi.

Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook della “Sanitationbooth”

All’aeroporto di Napoli cabine per la sanificazione dei passeggeri ultima modifica: 2020-08-20T09:30:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti