Tra leggende e magia sulle vette delle Dolomiti

Tra leggende e magia sulle vette delle Dolomiti
Un itinerario in mezzo alla natura

Panorami imponenti e viste mozzafiato. Se vi piace la montagna e volete trascorrere un soggiorno in alta quota con la famiglia, l’area turistica dell’Alpe di Siusi, l’altopiano più grande d’Europa, è quello che fa per voi. Si staglia tra le vette delle Dolomiti, patrimonio Unesco, questo territorio vario e ricco di opportunità. Esteso per circa 50 km quadrati, è delimitato a Nordest dal Gruppo del Sassolungo ed a Sudest dal massiccio dello Sciliar.

Potete percorrerlo a piedi o anche in bicicletta, facendo tappa, per assaporare le specialità locali, tra le malghe d’alpeggio, dove i pastori tengono gli animali e svolgono attività zootecnica nei mesi più caldi o nei paesini come Castelrotto, Siusi, Fiè slto Sciliar, Tires al Catinaccio.

Castelrotto ed il passato medievale

Castelrotto ed il passato medievale
Alla scoperta di miti e leggende

In estate le strutture turistiche locali prevedono una serie di iniziative pensate per la famiglia, a partire dalle passeggiate nella natura all’insegna della magia con una strega a fare da guida.

Da queste parti fioccano leggende che narrano di maghe, tesori e fonti misteriose. Tante le escursioni organizzate sul territorio. Tra le più interessanti quella che va da Castelrotto all’Alpe di Marinzen, ai piedi del monte Bullaccia, a 1490 metri di altitudine, anche se impegnativa nell’ultimo tratto. Semplice ed adatta a tutti è quella lungo il Sentiero Hans&Paula Steger, dedicato ai due sciatori e pioneri della montagna, trasferitisi qui nel dopoguerra. Si snoda senza salite ripide da Compaccio a Saltria.

Per chi ama la cultura, consiglio una visita a Castelrotto che conserva tracce di fortificazioni romane e medievali. Lì è da visitare pure la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo.

Dietro la strega Martha

Fino al 31 Agosto nell’area turistica dell’Alpe di Siusi, assieme ai vostri bambini potrete scoprire i misteri del territorio con una guida molto particolare: la strega Martha. E la sua agenda è ricca di appuntamenti.

Il Lunedi, a Castelrotto, la fattucchiera narra di leggende e tesori nascosti. Il Martedi è pronta a dare lezioni di magia, mostrando ai piccoli le proprietà delle erbe spontanee. Mercoledi la misteriosa ospite conduce i piccoli alle Panche delle Streghe, sito mistico che si trova sul Monte Bullaccia. Infine, il Giovedi è prevista l’escursione nelle stanze di Castel Prosels. Indosserete costumi medievali per andare a caccia di un tesoro segreto.

Tutti pazzi per lo strudel

Tutti pazzi per lo strudel

Che vacanza dolomitica sarebbe senza uno strudel? Dolce tipico dell’Alpe di Siusi, viene celebrato l’8 Settembre con una festa a tema che coinvolge tutti i paesini del territorio pronti a prepararlo in diverse varianti con l’elemento base delle mele, rigorosamente del Trentino.

Dessert a parte, rifocillatevi dopo le escursioni e fate sosta nelle malghe. Potrete assaporare taglieri a base di speck e formaggi o i classici canederli, gnocchi di pane, latte ed uova, farciti con salumi, caci e con prezzemolo e cipolla.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Alla scoperta dell’Alpe di Siusi: il più grande altopiano d’Europa ultima modifica: 2017-09-08T09:30:35+00:00 da Rossana Nardacci

Commenti