notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Ogni anno il Rotary Club del Reventino consegna un prestigioso Premio alle Arti e Professioni intitolato a “Filippo Larussa”. Una tradizione che si rinnova dal 1996 e che per il 2019 ha indicato una personalità di spicco legata alla Calabria e al mondo del Calcio. Si tratta di Corrado Ferlaino, ex presidente della squadra calcistica del Napoli, ingegnere e imprenditore edile, con padre nato in Calabria a Conflenti.

Ferlaino - Locandina Premiazione
Premio Arti e Professioni 2019 ‘Filippo Larussa’

Il Premio ha lo scopo di individuare annualmente una personalità nata oppure attiva sul territorio del Rotary Club del Reventino. Una personalità che si sia distinta, mettendo al servizio della comunità e del proprio lavoro i valori culturali e sociali a carattere storico, umanistico, letterario, ma anche scientifico, tecnico o artistico. Raggiungendo risultati tali che riempiono il cuore di orgoglio e possano essere da stimolo per la comunità e in particolare per i giovani. Quest’anno la targa sarà consegnata all’ingegnere Corrado Ferlaino, uomo di notevole spessore che ha dedicato gran parte della sua vita al lavoro e allo sport.

Un ponte virtuale per la premiazione

Il Premio, patrocinato dalla Fondazione Italiani.it, sarà consegnato venerdì 26 giugno, alle ore 17:00, con ponte virtuale che collegherà la sala consiliare di Conflenti al Park Hotel Miglio d’Oro di Ercolano. Il tutto tramite la piattaforma internet Zoom che connetterà digitalmente tutti i partecipanti in modalità digitale.

Ferlaino - Corrado Ferlaino
Corrado Ferlaino, ex presidente del Napoli

La premiazione si aprirà con un momento di onore alle bandiere e con i saluti dei presidenti del Rotary Club del Reventino e di Ercolano Centenario, rispettivamente Antonio Giacobbe e Salvatore Cilento. Ci sarà, quindi, un intervento del Sindaco di Conflenti Serafino Paola. La parola passerà a Paola Stranges, presidente della Fondazione Italiani.it, che da anni lavora con orgoglio all’ambizioso progetto di creare, tassello per tassello, la rete degli Italiani nel mondo. Una rete di persone appartenenti all’Italia per nascita, per origine o per amore, per raccontare e promuovere il Bel Paese. Subito dopo si aprirà il panel “Quando il calcio fa la storia”, moderato dalla giornalista Sarah Incamicia. Si passerà quindi agli interventi. Il primo a prendere la parola sarà l’imprenditore ed ex presidente del Calcio Napoli Corrado Ferlaino. Il panel si arricchirà con la partecipazione dell’ex calciatore Massimo Palanca e del giornalista sportivo Sante Roperto. Si passerà infine alla cerimonia di consegna del Premio Arti e Professioni “Filippo Larussa” a Corrado Ferlaino. Le conclusioni saranno affidate a Raffaele Di Leo, assistente del governatore del Distretto 2100 del Rotary.

Ferlaino, una vita tra impresa e calcio

Chi è Corrado Ferlaino e cosa lo lega alla Calabria? Il padre Modesto era di Conflenti, un delizioso paese del Reventino. Nipote del magistrato Francesco Ferlaino, ucciso dalla ‘ndrangheta nel 1975.
Corrado porta con sé un forte legame con questa terra anche se lui è nato a Napoli il 18 maggio 1931 da madre milanese. Laureatosi a Bari in Ingegneria Civile, segue le orme del padre (anche lui ingegnere) nell’impresa edile, tradizione della famiglia Ferlaino di Conflenti. Il giovane Corrado realizza le prime residenze al Vomero e all’Arenella Alta e da lì al Centro Direzionale di Napoli, e poi in molte zone residenziali d’Italia. E’ un uomo dalle mille sfaccettature e abilità e riveste presto incarichi nelle amministrazioni di importanti società italiane pubbliche e private. Oggi tutte le sue attività sono gestite dai cinque figli. Ma è quel famoso 18 gennaio del 1969 che Corrado Ferlaino si impone all’attenzione delle cronache finendo sulle prime pagine di tutti i giornali. E’ il giorno in cui viene eletto presidente del Napoli, succedendo alla famiglia Lauro per anni ai vertici della società calcistica. Un incarico che Ferlaino mantiene fino agli anni 2000.

Dal calcio al Premio Hale of Fame

Con lui il Napoli conquisterà 2 scudetti nell’era Maradona (nel 1987 e nel 1990), ma non solo, anche la Coppa Italia, la Coppa Uefa e la Supercoppa Italiana.

Ferlaino
Corrado Ferlaino riceve l’ambito premio Hall of Fame

Ricopre inoltre l’incarico di Consigliere Federale della FGCI, dalla quale riceve l’ambito Premio Hall of Fame, e poi di Vicepresidente del Centro Tecnico di Coverciano. Ma oltre al calcio è appassionato di automobilismo: nel 1963 vince il Campionato Piloti Granturismo con la Ferrari. Nel 2019 a Napoli conquista il Premio Scugnizzo per lo Sport. Una vita intesa tra l’impresa, il calcio, la passione per le auto sportive e le opere d’arte. Le sue radici sono a Conflenti, dove nacque il padre. Un piccolo paese della Calabria situato ai piedi del monte Reventino, posto 540 m sul livello del mare e circondato da rigogliosi boschi. Un paesino con una storia meravigliosa e con un’intensa vita culturale che anima il cuore del massiccio montuoso che la leggenda vuole abitato dalle fate.  

Foto Wikipedia e Pagina Facebook Corrado Ferlaino

Arti e Professioni, il Rotary Club del Reventino premia Corrado Ferlaino ultima modifica: 2020-06-22T17:00:00+02:00 da Redazione

Commenti