notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

E’ considerato come un “re Mida”: tutto ciò che tocca diventa oro. Perché i suoi film sono dei successi assicurati, campioni di incassi sin dalle prime uscite. Usiamo questa metafora per parlare di uno dei protagonisti del cinema italiano, un comico, un grande attore, un musicista. Ma soprattutto un grande uomo impegnato nel sociale. Lui è Checco Zalone, una carriera nel mondo dello spettacolo, prima come musicista e comico in piccole Tv locali. Oggi compie 43 anni. Il successo in tutta Italia con la sua partecipazione al programma televisivo “Zelig”. Da quel momento diventa un grande protagonista della comicità. Un artista poliedrico, un fenomeno, capace di essere fuori dagli schemi, di raccontare nelle sue pellicole, i difetti dell’uomo comune, italiano. Ma anche di lasciare una profonda riflessione.

primo piano di checco zalone

Checco Zalone l’impegno solidale

L’attore barese in questi anni è diventato protagonista di molte campagne solidali. Da ricordare i suoi messaggi per promuovere raccolte fondi per l’associazione Famiglie Sma, l’atrofia muscolare spinale, e lo spot insieme al piccolo Mirko, affetto da questa patologia. Ha fatto commuovere certo, ma ha portato anche a raccogliere molti fondi per la ricerca. E ancora uno speciale messaggio video del fenomeno Zalone pubblicato sulla bacheca Twitter del Policlinico di Bari. Ai piccoli dell’ospedale Pediatrico Giovanni XXIII e del Policlinico di Bari ha rivolto un messaggio di speranza sul Covid.Anche io, naturalmente, mi sono già vaccinato – ha ironizzato Zalone-, grazie a un atto di favore del ministro… No, scherzo, è una bugia!”. Un invito il suo ad aderire alla campagna di vaccinazione. “È un momento difficile – ha aggiunto -, dobbiamo impegnarci tutti, si vede un barlume di speranza per il futuro. Voi che potete però, medici, vaccinatevi tutti. I miei auguri vanno anche ai volontari. Ai bimbi dell’Oncologico: spero di incontrarvi per le strade di questa bellissima città tutti assembrati. Un’ammucchiata di bambini voglio quest’estate. Ok? Auguri”.

E chissà se si sarà già vaccinato. Intanto è diventato un tormentone il suo “Vacinada” con l’attrice Helen Mirren, che ha sensibilizzato ancora una volta alla campagna vaccinale.

Checco Zalone intona la sua hit su una spiaggia del Salento
La Vacinada – Checco Zalone intona la sua hit su una spiaggia del Salento (YouTube)

Checco Zalone, i primi passi e poi il grande successo

Ma sapete quale sono state le sue origini nel mondo della televisione? Checco Zalone, al secolo Luca Pasquale Medici, è nato a Bari nel 1977. Dopo una laurea in Giurisprudenza, aveva altri piani. E infatti la sua partecipazione nelle trasmissioni televisive locali lo portano ben presto a farsi conoscere. Nel 2006 la partecipazione a Zelig lancia il fenomeno Zalone. Ma non è solo un comico. Canterà “Siamo una squadra fortissimi” per la nazionale di calcio italiana, che conquisterà il Disco di platino.

È anche scrittore: pubblica il libro “Se non avrei fatto il cantante” e poi “Cado dalle nubi”, che diventa un film, facendogli conquistare un Globo d’oro come attore rivelazione dell’anno. E ancora “Che bella giornata”, “Sole a catinelle”, “Quo vado?”, pellicola che ha registrato il maggiore incasso di un film italiano di tutti i tempi. L’ultimo successo è targato 2020: “Tolo Tolo” gli fa conquistare il Globo d’Oro per la miglior commedia. Film che di recente con il brano “Immigrato” ha vinto il David di Donatello come miglior canzone.

Checco Zalone
Un primo piano del comico pugliese

Il suo personaggio, parodia dell’uomo del tempo

Il fenomeno Checco Zalone non si ferma a questo. E’ anche un grande imitatore. Come ogni comico che si rispetti, infatti, sa ironizzare bene dei difetti dell’uomo contemporaneo, sa fare sorridere e suscitare ilarità. E infatti nei suoi film il protagonista non è più un uomo della Puglia, bensì un tipico personaggio della società di oggi. Per questo è considerato un fenomeno Checco Zalone, perché è una garanzia di successo. Le sue pellicole sono apprezzate dal grande pubblico, dai giovanissimi e dagli adulti. E siamo sicuri che passato questo difficile momento per tutto il mondo dello spettacolo, Checco Zalone tornerà a stupirci. A farci ridere moltissimo, con al sua dissacrante comicità, ma soprattutto a farci riflettere.

Le foto sono tratte dalla pagina Facebook @CheccoZaloneOriginal

Auguri a Checco Zalone, il re Mida del cinema italiano ultima modifica: 2021-06-03T09:00:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x