notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Grazie ai social è possibile scoprire angoli nascosti dell’Italia che spesso dimentichiamo. Tante persone navigano sul web per organizzare le proprie vacanze e spesso scatti suggestivi e brevi video diventano suggerimenti da cogliere al volo. Tra i luoghi più interessanti da visitare c’è Baia del Bogn, angolo nascosto del Lago d’Iseo, in provincia di Bergamo.

Lo spettacolare scenario di Baia del Bogn

Per trascorrere un weekend indimenticabile e avere la sensazione di stare in qualche isola della Filippine, Baia del Bogn è il luogo che fa per voi. Tra Riva di Solto e Castro, è possibile arrivare in questo posto davvero magico costeggiando la strada litoranea. Improvvisamente la natura prende il sopravvento e si fa fatica ad immaginare che ci si ritrovi ancora in Italia. In tanti hanno scovato una somiglianza con qualche isola delle Filippine. Infatti, è possibile ammirare importanti lastroni di roccia che cadono a piccolo nell’acqua del lago. Per ammirare al meglio il paesaggio e fare il bagno, è consigliabile parcheggiare l’auto e proseguire a piedi. In questo modo si intraprenderà la passeggiata panoramica di Riva di Solto. Successivamente si arriva verso l’anfiteatro naturale del Bogn fino a quando non si incontra una galleria. Come per magia si arriva uno spettacolare scenario dove in tanti si soffermano per scattare foto e pubblicarle sui social.

baia del bogn

Cosa fare a Baia del Bogn

Per chi si accinge a raggiungere Baia del Bogn, è importante sapere che non esistono vere spiagge. Si può fare il bagno nelle magiche acque del luogo e ci si può fermare su piccoli pezzi di terra. Il fondale è roccioso ed è quindi consigliato portare le ciabatte e fare attenzione. Un altro modo per raggiungere Baia del Bogn è la barca o il kayak, un’occasione per ammirare le lastre di roccia dall’acqua. Dall’incantevole verde smeraldo, la Baia del Bogn rappresenta la parte più selvaggia e naturale del Lago d’Iseo. Riconosciuto come punto più bello, suggestivo e fascinoso, il nome Baia del Bogn è dato dalle caratteristiche insenature presenti, i cosiddetti “bögn“.

Le spiagge più belle del Lago d’Iseo

Il lago d’Iseo si rispecchia tra le montagne con litorali incantevoli eppure ancora poco esplorati. Tra le spiagge più belle oltre a Baia del Bogn, c’è l’incantevole oasi di relax Baia del Sol a Vello, frazione di Marone interamente affacciata sul lago. Da visitare anche la spiaggia conosciuta come “Piccola Tahiti“, denominata così per la limpidezza delle acque e l’assenza di alghe. Si tratta di una spiaggia libera incastonata in un paesaggio a dir poco scenografico, tra il cielo azzurro e le imponenti montagne sullo sfondo.

Fonte fotografie: Instagram

Baia del Bogn, l’angolo nascosto del Lago d’Iseo ultima modifica: 2021-07-10T15:30:00+02:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x