notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Due città in una: uno scrigno di tesori e di bellezze fuori dal tempo. Arrivati a Bergamo in Lombardia lo sguardo di un attento osservatore non può non soffermarsi sulla particolarità di questa località. Bergamo alta, meglio nota a tutti come “Città Alta” e Bergamo bassa. L’una è la storia della città lombarda, racchiude i vicoli, le strade dell’antica fortezza medievale. L’altra è quella sorta in un secondo momento e comprende il nucleo urbano, le sue attività commerciali, le scuole, la sua economia. E quando si arriva a Bergamo in aereo la separazione tra le due parti della città è davvero evidente e sorprendente: un promontorio che sovrasta la valle piena di case e di attività. Ma andiamo a scoprire questa città.

La piazza Vecchia di Bergamo
Il caratteristico centro storico della città

La città di Bergamo e le sue bellezze, dalle mura alle piazze

Si racconta che Stendhal definì Bergamo “Incantevole e di superba bellezza” e “Il più bel luogo della terra e il più affascinante mai visto”. Non solo lui ha celebrato le lodi di questa bella città costruita sul colle. A Città Alta, infatti, si trovano le tracce dei primi abitanti. Le sue origini risalgono al quinto secolo a.C. e sono tante le testimonianze rinvenute di recente proprio sulla sua antichità. Ad attorniare la parte più antica della città lombarda sono le possenti mura.

Una veduta della città di notte
La suggestiva veduta dall’alto della città bassa notturna

Sono diventate Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2017 come Opere di difesa Veneziane, costruire tra il XVI ed il XVII secolo. Le porte di ingresso, poi, si aprono alla scoperta dei tesori di Città Alta. Per raggiungere la zona antica si può prendere la funicolare che offre allo spettatore la possibilità di ammirare la città moderna e quella antica in alto. Oppure si può fare un percorso a piedi perdendosi tra le scale, i gradini, le piccole vie tra una casa e un’altra e una vista dai tetti davvero mozzafiato.

Le antiche mura di Bergamo
Le mura della città sono state riconosciute come Patrimonio Unesco

Un Decumano oggi ricco di tante attività

E poi si arriva alla strada considerata il Decumano della città, una delle due principali che attraversava tutto l’abitato. Un percorso che oggi è tra vetrine di negozi, bar, ristoranti ed edifici antichi a partire dalla Bergamo medievale. Immancabile poi la visita alla Basilica di Santa Maria Maggiore dove puoi ammirare le Tarsie di Lorenzo Lotto. Affascinante poi Piazza Vecchia, con i suoi edifici medievali tra i quali il Palazzo della Ragione. E dopo la piazza il percorso continua verso la fontana di Sant’Agata dove nelle vicinanze sono stati trovati i resti di un mosaico appartenente a una casa romana. Nel complesso della Cittadella c’è il Museo Archeologico, che racchiude gli oggetti della città più antica. Tante le piccole oasi tra le strade del borgo, come l’Orto Botanico Lorenzo Rota che custodisce circa 1.200 tipologie di piante.

Vista di Bergamo dall'alto
I tetti delle residenze che si scorgono attraverso le strade per raggiungere la città alta

Una città da scoprire per gli amanti dell’arte, della buona cucina e della musica

Tappa obbligata all’Accademia Carrara. Qui si possono ammirare alcune opere del Beato Angelico, Botticelli, Bellini, Mantegna, Tiziano, Rubens. Parlando di Bergamo non si può non ammirare anche le sue specialità culinarie. Dai “casoncelli alla bergamasca”, una pasta ripiena farcita di carne, grana, uva sultanina e amaretti. E il caratteristico dolce “polenta e osei”. E poi la città ha dato i natali a Gaetano Donizetti, protagonista del melodramma italiano. Si può ammirare la sua casa museo e poi il Teatro in piazza Cavour a lui intitolato.

L'antica torre di Bergamo
Le mura e la torre che costeggia la città alta

Tutto questo e molto altro è Bergamo. Una città davvero da scoprire, una città da amare per la sua lunga storia, una città da incoraggiare. In questo anno terribile per la pandemia che stiamo vivendo proprio la città lombarda è stata duramente colpita. Nella prima fase della pandemia sono stati tanti i decessi dovuti al Covid. Lentamente la città si è rialzata e quando questo finirà tornerà a ripopolarsi di turisti, italiani e stranieri che torneranno a visitarla e ad amarla.

La città di Bergamo, ricca di fascino e di storia ultima modifica: 2020-12-04T09:00:00+01:00 da Federica Puglisi

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x