Cortona è uno splendido borgo in provincia di Arezzo, tra i più incantevoli e turistici, consigliato a chiunque sia intenzionato a cimentarsi nella storia di questo territorio. La sua rilevanza artistica, architettonica e storica è infatti indiscutibile. Si ritrova in una posizione invidiabile, considerando i 500 metri d’altezza su di un colle che domina fiero la pianura sottostante. Questo borgo è sito a 31 km da Arezzo a breve distanza dal Lago Trasimeno, che è quindi facilmente visitabile.

Cortona: storia

Il borgo di Cortona si trova in una posizione strategica, che consente di raggiungere molti luoghi di grande interesse con brevi spostamenti. Tra il VIII e il VII secolo a.C. divenne di grande importanza per gli etruschi, proprio grazie alla sua posizione, consentendo un più facile controllo dei territori.

La leggenda vuole che sia stata fondata da Dardano, figlio di Giove ed Elettra, in seguito fondatore di Troia. Tornando a elementi storici, le imponenti mura sono state costruite proprio dagli Etruschi e ancora oggi circondano la città per circa 3 km. Adducibili a loro anche le tombe nobiliari sparse nei dintorni della città e l’altare funerario arricchito da sfingi, unico in Italia.

Nel 310 a.C. strinse un’alleanza con Roma, così come molte città etrusche, che vennero sottomesse. L’accordo non venne però rispettato, conducendo a un violento scontro nei pressi del Trasimeno. La sua grande fama sfumò nel tempo, soprattutto dopo l’occupazione dei Goti in seguito al 450 d.C. Dal XV secolo entrò poi a far parte della Repubblica fiorentina, divenendone un centro militare molto importante.

Cortona - Toscana
Fonte: https://www.facebook.com/comunedicortona

Cortona cosa vedere

Sono tanti i luoghi da visitare, considerando il patrimonio culturale di Cortona. Il Duomo è uno dei principali luoghi di culto del borgo. Vanta un aspetto romanico e rinascimentale, edificato tra il XI e il XV secolo. Gli interni, invece, vantano rifacimenti in stile settecentesco. Restando in ambito ecclesiastico, passeggiando per le stradine è facile ammirare numerose chiese. Si consigliano però due edifici di poco fuori il centro abitato, ovvero l’Abbazia di Farneta e la Pieve di San Michele Arcangelo a Metelliano.

Di grande importanza e fascino è il Museo Diocesano di Cortona, che vanta tra le svariate opere l’Annunciazione di Cortona del Beato Angelico, risalente al 1430. Da ammirare inoltre il Trittico, dello stesso artista. Sono tanti i tesori da scoprire in questa parte di Toscana. Come evitare il Parco Archeologico, dove poter incontrare reperti di origine etrusca e romana, in un’ampia area che richiama tutti all’assoluto relax. Tra gli elementi archeologici e architettonici presenti vi sono la Tomba di Mezzavia, la Villa di Ossaia, il Tumulo di Camucia, la Cisterna Bagni di Bacco, le mura etrusche e il Museo Palentologico.

Cortona cosa mangiare

Cortona è uno dei borghi migliori per assaporare la vera tradizione culinaria toscana. Sono tanti i piatti prelibati che vengono proposti nei locali del luogo. Ricette arricchite da prodotti a km 0, che richiamano il passato contadino della Valdichiana. Ecco cosa mangiare in questo antico borgo etrusco:

  • Pasta al Funo
  • Ribollina Toscana
  • Ciucio Arrosto
  • Pici
  • Crostini neri e cavolo nero
  • Pappardelle al sugo di lepre o al ragù di cinghiale e oca
  • Minestra di Pane
  • Bistecca alla Fiorentina
  • Salumi e formaggi locali
Alla scoperta di Cortona, un borgo che rende vivo il mondo etrusco ultima modifica: 2022-04-02T11:00:00+02:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x