notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

In provincia di Trento, Borgo Valsugana è un romantico borgo affacciato sul Brenta. Il Veneto dista poco, e la sua influenza si sente. Nella sua storia, nelle sue architetture. Ecco perché, durante una vacanza in Trentino, vale la pena visitarlo.

Borgo Valsugana - Case e palazzi affacciati sul fiume Brenta
Case e palazzi affacciati sul fiume Brenta – credit CristianNX

Cosa vedere a Borgo Valsugana

Ciò che fa di Borgo Valsugana un luogo unico è proprio il fiume Brenta. O meglio: è il fatto che, nessun altra località del Trentino, si è sviluppata su entrambe le sponde d’un fiume. A dominare il paese, dall’alto del monte Ciotolino, è Castel Telvana. La fortezza, che svolse un’importante funzione di controllo della via romana Claudia Augusta Altinate, guarda Borgo Valsugana come a vegliarlo. E, specialmente quando le nuvole basse lo avvolgono, il maniero pare rubato ad un libro. Il borgo, poi, è un dedalo di viuzze medievali. Intricati incastri di vicoli e cortili accolgono palazzi rinascimentali e barocchi, negozi di prodotti tipici, ponti sul Brenta e chiese di diversa epoca.

Borgo Valsugana - Castel Telvana (Matteo Cescato | Wikipedia)
Castel Telvana – credit Matteo Cescato – CC BY-SA 3.0

La seicentesca chiesa di Sant’Anna, ristrutturata nel Millesettecento, contiene affreschi di Giovanni Scajaro. La chiesetta – oratorio di San Rocco risale al Millecinquecento, e vanta un bellissimo stile tardo-gotico di stampo veneto. Con un’escursione tra i boschi s’arriva all’Eremo di San Lorenzo al Monte, in Val di Sella, mentre il Santuario della Madonna di Onea con la sua Madonna dell’Aiuto è meta di pellegrinaggio. Ma non ci sono solo le chiese, a Borgo Valsugana. Ci sono anche le architetture civili, e ci sono i musei. All’interno dell’ex Mulino Spagolla si può ammirare la Mostra permanente della Grande Guerra in Valsugana, in frazione Olle si ripercorre il ruolo della donna nei secoli nel Percorso espositivo Soggetto Montagna Donna.

Arte Sella, la montagna che diventa arte

Venire a Borgo Valsugana significa scoprire tutto il fascino del borgo, ma anche addentrarsi nella natura della Val di Sella. E vedere il suo straordinario museo a cielo aperto. Arte Sella: the contemporary mountain è un percorso nel verde, in cui arte, musica, danza e l’ingegno umano s’uniscono. Da Ettore Sottsass a Atsushi Kitagawara, da Ian Ritchie a Michele De Lucchi, i più grandi architetti del mondo hanno lasciato qui le loro testimonianze. Tra Villa Strobele e l’area di Malga Costa, e poi lungo il Sentiero Montura (4 km di viali alberati e prati in fiore), le sculture riempiono gli occhi. E si lasciano avvolgere dalla natura.

Borgo Valsugana - Arte Sella: the contemporary mountain
Arte Sella: the contemporary mountain (Facebook)

Ma non c’è solo Arte Sella, nei dintorni di Borgo Valsugana. C’è anche la Grotta di Costalta che, visitabile d’estate con una guida, è tra le grotte più grandi dell’intero Trentino. E ci sono i percorsi, a cominciare dalla pista ciclabile La via del Brenta che corre dal Lago di Caldonazzo a Bassano del Grappa e fino ai 432 km dell‘Ippovia del Trentino Orientale. Annoiarsi, a Borgo Valsugana, è impossibile. Ideale punto di partenza per esplorare la Val di Sella, il borgo è perfetto per un weekend di cultura e di natura tra il Trentino e il Veneto.

Borgo Valsugana, un angolo romantico affacciato sul Brenta ultima modifica: 2021-05-23T15:30:00+02:00 da Laura Alberti

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x