notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

È annoverato tra i borghi più belli d’Italia, da alcuni è considerato addirittura il più bello, e visitandolo c’è da crederlo: Canale di Tenno, sul versante trentino del lago di Garda e a due passi dall’omonimo lago, è un angolo di Medioevo. Un agglomerato d’arte e di storia, che conduce dritti al Milleduecento. E che fa venire voglia di fermarsi, per riempirsi gli occhi della sua bellezza.

Canale di Tenno, la storia

Borgo di Villa del Monte, a sua volta frazione di Tenno, Canale di Tenno è un borgo medievale. È sito a 600 metri d’altezza, sulle colline che guardano al Garda, e ha un’origine antichissima. La sua fondazione risale infatti al 1211, con un impianto urbanistico arrivato intatto fino ad oggi. Quattro strade convergono in una piccola piazza, le case in pietra sono addossate l’una all’altra, le facciate sono colme d’affreschi. E, buona parte del merito, va al pittore Giacomo Vittone. Perché Canale di Tenno, abbandonato dopo la I Guerra Mondiale e lentamente risorto dopo la II, è stato portato all’attenzione degli artisti proprio da lui. Che lo immortalava nelle sue tele, che lo raccontava coi colori, che lo fece conoscere ai turisti attratti anche dal vicinissimo lago di Tenno.

Canale di Tenno - Edificio affacciato sulla piazzetta
Edificio affacciato sulla piazzetta

Cosa vedere nel borgo

Canale di Tenno è magico tutto l’anno, grazie alle testimonianze lasciate dagli artisti che qui vengono da tutta Europa. Le sue case in pietra sono adornate di fiori, e la Casa degli Artisti ancora oggi ospita creativi d’ogni provenienza. Al suo interno si possono ammirare decine di opere, e si assiste a mostre ed eventi. Lì accanto, il Museo degli Attrezzi Agricoli insegna come si lavoravano un tempo i campi. Canale di Tenno e i borghi dei dintorni, per la verità, sono tutti da scoprire. Frapporta, ad esempio, ha una lunga cinta muraria che abbraccia antiche case. Tutti i suoi edifici sono costruiti sui terrazzamenti della valle del Magnone e sulla roccia di San Lorenzo, e la vista toglie il fiato. Su un terrazzamento del monte San Martino, poi, vi è un’area archeologica di pregio. Sebbene, a fare di Canale un luogo ambito dai turisti, sia soprattutto il suo lago.

Canale di Tenno - Il lago di Tenno con la sua isoletta
Il lago di Tenno con la sua isoletta – Wikipedia (credit DavideDossi – CC BY-SA 3.0)

D’origine vulcanica, il lago di Tenno si raggiunge dal borgo attraverso una salita che diparte dal parcheggio. Nelle sue acque si può fare il bagno, sulle rive si prende il sole. C’è un piccolo bar per rifocillarsi e, d’estate, è decisamente animato. Più tranquilla è la passeggiata che conduce al Rifugio Monte Calino “San Pietro”, per godere di una vista spettacolare sul lago di Garda.

Canale di Tenno, prodotti tipici ed eventi

C’è un momento dell’anno in cui Canale di Tenno sembra ancora più bello. È il Rustico Medioevo, che si tiene per dieci giorni nella prima metà di agosto. In quell’occasione, il villaggio coinvolge turisti e residenti in eventi e appuntamenti tra buona tavola, cultura e folclore. Impossibile non mangiare la polenta e peverada, piatto a base di polenta di farina di granoturco e pane raffermo grattato, cotto con un brodo di carne pepato e accompagnato a qualche fetta di cotechino. Una golosissima pausa, dopo una giornata nella storia.

Foto in evidenza tratta da Wikipedia (credit DavideDossi – CC BY-SA 3.0)

Canale di Tenno, il borgo medievale che sorge vicino al lago ultima modifica: 2021-08-09T12:30:00+02:00 da Laura Alberti

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x