Dopo una lunga attesa è stata finalmente proclamata la città coronata Capitale italiana della cultura 2024. Si tratta di Pesaro, che è riuscita ad avere la meglio su una pletora di finaliste, ecco quali:

  • Mesagne
  • Pesaro
  • Siracusa
  • Chioggia
  • Sestri Levante con il Tigullio
  • Unione dei Comuni Paestum-Alto Cilento
  • Vicenza
  • Ascoli Piceno

A questo ampio novero si aggiungono altre due città, che segnaliamo separatamente perché avevano trovato spazio in una sorta di podio. La scelta finale sembrava proprio legata a queste tre città: Pesaro, vincitrice, Viareggio e Grosseto. Ricordiamo che il titolo viene conferito per la durata di un anno. La città avrà modo di sfruttare un ricco premio da un milione di euro, pensato per la realizzazione di un progetto culturale di gran pregio.

Capitale della cultura 2024: il progetto di Pesaro

Il dossier presentato da Pesaro e premiato dalla commissione giudicante ha come tema La natura della cultura. L’idea di fondo è quella di incitare allo sviluppo di tecnologie che tengano sempre conto delle esigenze ambientali: “Cercare nuove ragioni dell’arte nelle forme di creazione suggerite dai processi naturali; riconoscere la Natura come una comunità di soggetti con cui interagire, per rinnovare le politiche umane in termini di inclusività aperta a tutto il vivente, abbattendo le disparità sociali, economiche e di genere, le distanze fisiche e culturali”.

Una visione decisamente attuale, considerando la crisi energetica che stiamo vivendo. Ecco le cinque sezioni in cui il progetto è suddiviso:

  • Natura mobile della cultura
  • Natura ubiqua della cultura
  • Natura imprevedibile della cultura
  • Natura operosa della cultura
  • Natura vivente della cultura
Capitale italiana della cultura 2024: trionfa Pesaro ultima modifica: 2022-03-16T15:27:26+01:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x