notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Poste italiane si rinnova adeguandosi ai tempi attuale sempre più “smart”. Ad aggiornarsi questa volta sono le cassette della posta, ormai uguali dagli anni ’60, con il loro riconoscibile colore rosso. Le primissime cassette postali smart sono state installate pochi giorni fa a Milano. Ad oggi si possono trovare nel centro città: in piazza Duomo, in via Cordusio e via Orefici. Nelle prossime settimane Poste Italiane ne installerà 46 in tutta la città. Ad una prima occhiata potrebbero sembrare uguali alle vecchie, ma queste sono dotate di uno schermo e-ink (stessa tecnologia degli e-reder) collegato a internet, che mostrerà i dati ambientali del comune in cui sono installate, come ad esempio informazioni sulla a temperatura, pressione, umidità, polveri sottili, ecc. Inoltre le nuove cassette postali smart sono anche in grado di rilevare la presenza di lettere, grazie agli appositi sensori e ne indicano la quantità.

Storia della cassetta della posta

Le cassette della posta rosse sono arrivate nelle città italiane circa 60 anni fa, ma la storia della cassetta postale è molto più antica. La primissima buca delle lettere risalirebbe infatti al 1632 e si trova nel palazzo priorale di Montesanto di Spoleto (facente parte dello Stato Pontificio). Le prime “cassette” erano delle vere e proprie buche nella pietra e si trovavano soprattutto nei palazzi comunali (a volte scolpite con ornamenti). Erano comunque presenti anche nelle stazioni di sosta dei cavalli, dove i corrieri lasciavano e ritiravano le missive. Inizialmente i corrieri ritiravano le lettere di presenza e ciò ne aumentava il costo. Un’altra storica buca delle corrispondenze, ancora ben lontana dalle moderne cassette postali smart, si trova a Castel Gandolfo ed è datata 1820. Secondo alcuni, questa sarebbe la cassetta postale più antica al mondo (come riporta anche la targa commemorativa posta sopra la buca).

Buca delle lettere Castel Gandolfo 1820
Foto: © Pro Loco Castel Gandolfo

Il Regno d’Italia instituì il servizio postale pubblico e, con esso, introdusse anche l’uso del francobollo. Le cassette si moltiplicarono in tutta l’Italia, grazie anche alla creazione degli uffici postali periferici. Queste dovevano ora trovarsi a 1.5 metri d’altezza dal suolo per evitare che fossero bagnate dall’acqua. Il loro colore era vivace (giallo, verde, rosso), in modo da essere subito riconoscibili. Inoltre verso la fine dell’Ottocento, le cassette postali vennero anche situate nelle più importanti stazioni ferroviarie del Regno. Agli inizi del Novecento nacquero le cassette postali mobili, collocate principalmente sui tram che passavano dalla stazione. Con l’avvento della Repubblica dalle cassette venne tolto il simbolo del Regno d’Italia (e il fascio littorio, inserito durante il Fascismo). Con gli anni le cassette mobili caddero poi in disuso e, dal 1961 si diffusero le attuali cassette rosse con doppia feritoiacittàaltre destinazioni”.

Cassetta della posta smart - Poste centrali Cremona
Foto: © Simone Ramella – Commons Wikimedia – CC BY 2.0

Cassette postali smart quando arriveranno nel resto d’Italia

Milano è stata la prima città ad adottare le cassette postali smart, ma non sarà di certo l’unica. Nei prossimi mesi si potranno infatti incontrare anche in altre città come Roma, Napoli e Torino. La vera e propria diffusione nazionale si avrà soltanto l’anno prossimo. Nel 2022 saranno infatti circa 12mila le cassette della posta intelligenti installate sul territorio nazionale. Magari non arriveranno subito nei piccoli borghi o nei centri più piccoli, ma è probabile che ciò avverrà gradualmente nei prossimi anni. Con la diffusione delle e-mail e dei messaggi WhatsApp le cassette rosse della posta sono diventate sempre più invisibili agli occhi dei cittadini. Il nuovo schermo intelligente potrebbe dar loro nuova visibilità, anche solo per controllare le informazioni ambientali relative alla città. È cominciata una nuova vita per le care vecchie cassette postali o è già troppo tardi?

Le cassette postali smart arrivano a Milano ultima modifica: 2021-05-18T09:00:00+02:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x