notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Scopriamo il borgo di Castro nel Salento, uno dei luoghi più affascinanti della Puglia con una posizione panoramica da togliere il fiato.

Castro: una perla della Puglia

La Puglia è una terra ricca di bellezza, col mare a fare da cornice ad un paesaggio suggestivo e mozzafiato. Sono tante le perle nascoste nella lunga regione del sud Italia, tra queste il borgo di Castro nel Salento, considerato uno dei luoghi più stupefacenti della Puglia soprattutto a causa della sua posizione panoramica.

Il borgo si affaccia sull’Adriatico, con il suo colore blu cristallino che crea uno splendido contrasto col bianco delle costruzioni. Il paese si trova nella parte inferiore della Puglia, a circa 20 km di distanza da Otranto. È diviso in Castro Superiore, posto in altura, e Castro Marina, che si trova invece in riva al mare.

Entrambe le zone sono assolutamente da scoprire e visitare. Castro Superiore offre un suggestivo centro storico, col castello cinquecentesco a racchiuderlo, conferendogli quell’aria da borgo medievale molto apprezzata da turisti e visitatori. Un altro grande punto d’interesse è la chiesa dell’Annunziata, costruita su un antico tempio greco e recante la facciata nel tipico stile romanico pugliese che contrassegna gran parte delle chiese della regione.

borgo castro
Fonte Facebook regionepuglia

La petizione del vescovo

L’impianto più antico dell’attuale castello risale al XII-XIII secolo e fu costruito sui resti della rocca bizantina. Il castello è considerato d’importanza nazionale e ritenuto tra i più funzionali, combinando insieme difese naturali e architettura militare. Nel 1480, in seguito al saccheggio di Otranto, la città fu invasa dai Turchi ed il castello venne semidistrutto.

Nel corso del XVIII secolo l’edificio andò in rovina, tanto da essere descritto nel 1780 come cadente e semidistrutto da Monsignor Del Duca, vescovo della città. Scelse così di inviare una petizione a re Ferdinando IV per permettere la restaurazione a spese dell’Erario dello Stato. Gli argomenti furono così convincenti e ricchi di informazioni da riuscire a convincere il re.

Castro Marina sorge invece, come detto, in riva al mare e quindi viene visitata soprattutto d’estate. La costa offre dei punti panoramici mozzafiato ed è caratterizzata da numerose grotte che, in abbinamento al mare cristallino, compongono un paesaggio veramente bellissimo. Le grotte più famose in questa zona sono: grotta Romanello, grotta Zinzulusa, grotta Palombara e grotta Azzurra.

castello castro
Colar at Italian Wikipedia, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Cose da fare

Sono diverse le cose da fare a borgo di Castro. Una visita a Castro Superiore, con una passeggiata nel centro storico e luoghi da non perdere come il Castello Aragonese e la chiesa dell’Annunziata. E ovviamente la bellezza del mare a Castro Marina: questo borgo offre praticamente tutto ai turisti.

Naturalmente, non mancano i piatti tipici della zona: il più rinomato è il “pesce a sarsa”, piatto a base di vope, infarinate e fritte e offerte ai visitatori con la mollica del pane. Questo cibo viene preparato soprattutto in aprile, in occasione dei festeggiamenti per la patrona di borgo di Castro nel Salento, ovvero Maria Santissima Annunziata.

Castro è una delle tante perle della Puglia, una tappa immancabile in un viaggio alla scoperta di una delle regioni più belle d’Italia.

Fonte fotografia in evidenza: Instagram @regionepuglia

Castro, il sorprendente borgo del Salento ultima modifica: 2021-10-04T18:22:00+02:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x