notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La Costiera Amalfitana è tra i luoghi più affascinanti d’Italia, d’Europa e del mondo. Non si tratta di un’esagerazione, considerando anche la mole di turisti che ogni anno affolla le sue cittadine, così da godere di scorci a dir poco meravigliosi. Ben nota in tutto il mondo, custodisce anche segreti e leggende tutti da scoprire.

Costiera Amalfitana  - Amalfi
Amalfi

Amalfi e tutto ciò che la circonda, dunque, si tramuta in una meta ideale anche per gli amanti del brivido. Chiunque cerchi relax e storie fuori dal comune si ritroverà nel posto giusto, circondato da un vero e proprio paradiso in terra. Ecco cinque luoghi da visitare assolutamente, ricchi di storie da farsi raccontare dagli appassionati locali.

La Cripta di Sant’Andrea

Il Duomo d’Amalfi è un vero e proprio capolavoro. Simbolo cittadino, adorato da turisti, locali e storici. La cripta al suo interno è arricchita da affreschi raffiguranti episodi del Vangelo. Tutto ciò adorna le pareti e le volte a crociera. Edificata per accogliere le spoglie di Sant’Andrea, venne totalmente trasformata nel XVII secolo.

Costiera Amalfitana - Duomo Amalfi
Duomo Amalfi

Sopra la tomba venne realizzato un altare, caratterizzata da una statua bronzea dell’apostolo. In occasione di alcune celebrazioni, la gente del posto (e non solo) ha avuto modo di assistere al cosiddetto “miracolo della manna”. Dalle pareti del sepolcro si vede trasudare del liquido oleoso. Chiunque voglia vivere quest’esperienza in prima persona potrà farlo il 28 gennaio, 26 giugno o nel mese di novembre, interamente consacrato al santo.

La Baia di Ieranto

Un luogo da sogno, che richiede un fisico pronto per poterlo raggiungere. Ritrovarsi, però, nel cuore della Baia di Ieranto vale la pena di soffrire un po’ lungo il tragitto. La leggenda vuole che qui vissero le sirene che tentarono di incantare Ulisse.

Baia di Ieranto
Baia di Ieranto – Fonte: Thomas Möllmann CC BY-SA 3.0

Per poter raggiungere l’area occorre recarsi a Nerano e seguire il sentiero che conduce fino alla Baia. Un’insenatura che volge lo sguardo verso i faraglioni di Capri. Raggiungendo l’area nelle prime ore del mattino o in un periodo poco turistico, sarà possibile lasciarsi cullare dal rumore delle onde e dagli echi del mare che trova spazio tra le cavità rocciose. Sembrerà di udire l’eco del canto che attrasse l’eroe greco.

Le Janare di Conca dei Marini

Altra località da visitare a tutti i costi nella Costiera Amalfitana è Conca dei Marini. L’area vanta anche un ascensore che conduce dalla strada al mare, passando attraverso la pietra del costone. Uno spettacolo assicurato all’interno di una grotta da sogno, dove si potrà accedere in barca, ascoltando le storie da un marinaio locale.

Conca dei Marini
Conca dei Marini – Fonte: I, Mess CC BY-SA 3.0

È qui che trova terreno fertile la storia della Janare. Di giorno splendide giovani ma di notte creature terrificanti. La leggenda vuole che abbiano trovato dimora lungo la Costiera. Occorre percorrere la costa tra Praiano e Conca dei Marini per visitare i luoghi del mito. Si racconta che le streghe attirassero i pescatori di notte, ballando nude tra la vegetazione. Chiunque fosse pronto a cedere alle lusinghe della carne, veniva sacrificato alla natura e al mare.

Il presepe della Grotta dello Smeraldo

L’ascensore di Conca dei Marini conduce alla Grotta dello Smeraldo, raggiungibile anche via mare. Uno spettacolo naturale lavorato dall’azione del vento e dell’acqua. Pareti cesellate, con stalattiti e stalagmiti dalle intriganti forme. Lunga circa 60 metri, è visitabile con un tour privato.

Costiera Amalfitana - Grotta dello Smeraldo
Grotta dello Smeraldo – Fonte: instagram.com/grottadellosmeraldo

Sul fondale è custodita, inoltre, una meraviglia. Un presepe sommerso realizzato nel 1964, al fine di ricordare i caduti in mare. Visitabile tutto l’anno, anche se durante le festività natalizie il tutto diventa particolarmente suggestivo. Si organizza, infatti, una processione subacquea.

La Torre dello Ziro

La Torre dello Ziro è senza dubbio un luogo suggestivo e poco turistico, considerando la fatica richiesta per raggiungerlo. Realizzata per avvistare le navi nemiche, era parte di una poderosa linea difensiva che proteggeva le insenature della Costiera Amalfitana. Oggi è un punto panoramico eccellente, sito tra Amalfi e Atrani.

Torre dello Ziro
Torre dello Ziro – Fonte: Sil92 CC BY-SA 4.0

Si può raggiungere con una passeggiata di circa 5 km, partendo da Pontone. Il sentiero è immerso tra i boschi del Monte Aureo, alquanto agevole. Ci saranno però dei gradini da fronteggiare alla fine, più altri nel caso in cui ci si volesse avventurare più in alto. La vista, però, ripagherà della fatica.

Miti e leggende in Costiera Amalfitana: 5 luoghi da visitare ultima modifica: 2021-07-05T09:00:00+02:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x