notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

E’ la Zecca dello Stato una delle prime istituzioni a muoversi per ricordare i trent’anni dalla morte dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Lo fa con il nuovo conio di una moneta da due euro che riproduce la foto iconica dei due magistrati insieme, scattata dal foto giornalista Tony Gentile. E’ stato il Mef, Ministero dell’Economia e Finanza, con decreto del 28 ottobre 2021 pubblicato il 9 novembre in Gazzetta Ufficiale, a dare il via libera per l‘emissione della moneta commemorativa che avrà corso legale dal prossimo 2 gennaio. La nuova moneta riporterà in alto la scritta “Falcone-Borsellino” e sotto le date “1992-2022” che ricordano questo importante anniversario. Tra le due date, rispettivamente di morte dei due magistrati e di emissione della nuovo conio, la scritta RI, acronimo della Repubblica Italiana. Più in piccolo, a destra l’identificativo R della Zecca di Roma, a sinistra la sigla VdS dell’autore del disegno, Valerio de Seta. Lungo la circonferenza della moneta, le 12 stelle rappresentative dell’Unione Europea.

Sulla moneta la riproduzione della storica foto di Tony Gentile che “fissa” Falcone e Borsellino insieme

E’ questa l’ennesima traccia, che resterà indelebile, di una foto storica scattata il 27 marzo del 1992. Poco prima dell’inizio di un convegno su mafia e politica a Palermo. E che per l’autore Tony Gentile rappresenta “l’emblema della legalità. Ospite proprio qualche giorno fa del Caffè Letterario di italiani.it, Gentile ha spiegato che lo scatto di quella foto era avvenuto in un momento storico in cui si percepiva quanto Falcone e Borsellino fossero poco amati dalla città di Palermo. Un momento difficile, critico, carico di tensioni e problematiche che non rendevano i due magistrati come “gli uomini che poi sono stati percepiti dopo le stragi”. Uno scatto nato con l’idea di avere effettivamente colto un momento importante. Di condivisione e di complicità tra Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma anche un momento intimo.

Gentile falcone borsellino

La parola al foto giornalista Tony Gentile. “Avevo la percezione di avere fatto una buona foto. Era una foto unica, di questo avevo la consapevolezza, e per tale motivo, delle 17 scattate quella sera era stata la sola che avevo inviato al giornale. Ma non avrei mai immaginato che poi le cose, purtroppo, sarebbero andate come effettivamente sono andate. Per questa ragione per me quella foto rappresenta una foto di sofferenza. Nonostante tutto”. Sta di fatto che lo scatto ha fissato tra i due magistrati una semplicità del gesto, una naturalità che li ha resi molto simili a tutti noi. Una foto empatica. E forse proprio per questo motivo quell’immagine è diventata unica e iconica. Perché rappresenta una scena di vita vera, non solo per il suo autore ma per la società intera.

Un omaggio a due simboli della lotta alla mafia che sono stati anche due testimoni della legalità

Talmente unica da diventare oggetto di ispirazione per la nuova moneta da due euro. Che ricorderà non solo due magistrati simbolo della lotta alla mafia ma anche due testimoni della legalità. La nuova moneta sarà coniata dalla Zecca dello Stato per un contingente complessivo, in valore nominale, di sei milioni di euro, corrispondenti a tre milioni di monete destinate alla circolazione ordinaria.

(ph credit immagine in evidenza: pagina fb Paolo Borsellino, il coraggio della solitudine)

Falcone e Borsellino sulla nuova moneta da due euro ultima modifica: 2021-11-16T11:00:00+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x