notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Negli ultimi anni il panorama musicale italiano si è arricchito con numerosi artisti e gruppi capaci di riempire stadi, palazzetti e le nostre playlist su Spotify. Tra questi uno dei più conosciuti, nonché apprezzati dalla critica, è Francesco Gabbani, cantautore e polistrumentista in grado di aggiudicarsi ben due Festival di Sanremo e anche qualche record.

Francesco Gabbani saluta amici e followers di italani.it

Dal negozio di mamma e papà ai Trikobalto

Se nominiamo Francesco Gabbani una delle prime cose che ci viene in mente è quella scimmia ballerina di Occidentali’s Karma, forse il brano più conosciuto dell’artista in questione. Ma la musica del cantante carrarese ha origini ben più remote di questa canzone.
Nato a Carrara nel 1982, Gabbani è stato cresciuto a pane e note musicali. I suoi genitori erano infatti, e sono tuttora, titolari di un noto negozio di strumenti musicali nella stessa Carrara. Questo ha permesso a Francesco di avvicinarsi alla musica già in tenera età. A soli quattro anni si dedica alla batteria, mentre a 9 impugna la sua prima chitarra. Successivamente si diletta con una serie infinita di strumenti come basso e pianoforte. Durante gli studi liceali lavora inoltre come fonico e tecnico di palco. Questa serie di esperienze consente al protagonista del nostro articolo di acquisire una notevole abilità nel campo della musica.

Foto di Francesco Gabbani
Francesco Gabbani

Poco prima di conseguire il diploma firma il suo primo contratto discografico con il progetto Trikobalto. Nel giro di pochi mesi i due videoclip estratti dall’album entrano in rotazione nei principali canali radio e tv. Ma arrivano soprattutto i live all’Heineken Jammin’ Festival, Rock TV e l’apertura del concerto degli Oasis a Milano. Con il secondo album si rafforza il successo dei Trikobalto, portandoli a organizzare un tour in Francia, ad aprire il concerto degli Stereophonic e a Sanremo come ospiti del Palafiori. Tutto questo fino al 2010, anno che vedrà Francesco Gabbani lasciare il gruppo per dedicarsi alla carriera da solista.

Francesco Gabbani e Sanremo: storia di un grande amore

Dopo diversi singoli nel 2014 esce finalmente il suo primo album in studio: Greitist Iz. Testo e musica sono interamente scritti dall’artista carrarese, con gli 11 brani che si mostrano come una vera sfilata dello stile e dell’arte di Gabbani. Nel 2015 Francesco si presenta a Sanremo giovani con Amen, brano estratto dall’album Eternamente ora (uscito nel 2016). Superate le selezioni, viene inserito nella sezione Nuove proposte del Festival. Perde il duello con la cantante Miele, ma successivamente viene riscontrato un errore nel sistema di votazione. Reinserito in gara, ribalta il risultato e vola dritto in finale, aggiudicandosi il primo posto della rassegna. Il successo sanremese consente così a Gabbani di farsi conoscere dal grande pubblico, tanto da organizzare un tour lungo lo Stivale e di aprire numerosi concerti come quelli di Battiato, Anastacia e Simply Red.

Scena del videocli di Francesco Gabbani
Un fermo immagine di Occidentali’s Karma

Nel 2017 viene ammesso nella categoria Big di Sanremo: è tempo di misurarsi con i grandi della musica. Gabbani decide di presentarsi con il brano Occidentali’s Karma, scritto insieme al fratello Filippo, Fabio Ilacqua e Luca Chiaravalli. Una canzone ricca di riferimenti culturali e filosofici, come quella della scimmia nuda di Desmond Morris. A rendere il tutto ancor più “particolare” è la scimmia ballerina impersonata da Filippo Ranaldi. Il brano consente a Francesco di trionfare alla 67esima edizione del Festival, divenendo il primo artista ad aggiudicarsi due edizioni di fila della kermesse, seppur in categorie diverse.
Il successo di Gabbani esplode con il singolo che si piazza in cima alle classifiche nazionali ed europee per oltre tre settimane. In sole 24 ore, inoltre, il videoclip totalizza oltre quattro milioni di views su Yotube, conquistando il record per un artista italiano.

Francesco Gabbani oggi

Il 28 aprile del 2017 esce il suo terzo album, a cui segue un tour con ben 44 date e una vittoria ai Wind Music Award del 2018. Dopo qualche mese di pausa, torna in studio per registrare il quarto album, previsto per la fine di quest’anno. Il 10 maggio abbiamo però avuto un assaggio di quello che sarà, grazie alla pubblicazione del singolo È un’altra cosa, uno dei brani più profondi e complessi del cantante, segno di una maturità musicale ormai raggiunta.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it. Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…
Francesco Gabbani: storia e curiosità del cantautore italiano ultima modifica: 2019-10-14T09:00:46+01:00 da Gabriele Roberti

Commenti