Ci sono tanti modi per combattere il caldo estivo: un ventilatore, una birra gelata o un tuffo in piscina. C’è poi un altro metodo, quello preferito dai più golosi: il gelato. Se ben vi ricordate già in passato vi parlammo dei benefici di questa leccornia tutta italiana. Oggi invece vi raccontiamo della prima scuola internazionale sul gelato Made in Italy!

Una scuola per il gelato Made in Italy

Il consumo di gelato nel mondo è in costante aumento. Solo negli ultimi 5 anni la domanda è cresciuta di circa il 20%, mentre i paesi più ghiotti risultano essere USA e Nuova Zelanda. Anche l’Italia è tra le prime nazioni, con i romani in vetta nella classifica dei maggiori consumatori. Nella città eterna si spendono infatti quasi 100 euro a famiglia di media all’anno in coni e coppette. Un giro d’affari notevole che ha spinto l’ANPA (Accademia Nazionale Professioni Alberghiere) e il CNA di Roma (Confederazione Nazionale dell’Artigianato) ad istituire la prima scuola internazionale per il gelato Made in Italy. Un progetto di formazione con lo scopo di insegnare l’arte su questo mestiere, partendo però da lontano: dalle fasi di produzione fino al cono servito al cliente. Un percorso a tutto campo insomma, che mira a preservare i metodi tradizionali di questa nobile arte.

Italiano o francese?

Ripercorrere la storia del gelato sarebbe alquanto complesso. Secondo gli storici, infatti, già in antichità si utilizzava un prodotto molto simile (dei preparati freddi di frutta e miele). Più semplice è invece raccontare le origini del gelato come lo intendiamo oggi. E sì, si tratta di un’invenzione tutta italiana che però condividiamo in parte con i cugini francesi.

gelato made in italy

Fu infatti un cuoco palermitano, tale Francesco Procopio dei Coltelli, ad elaborare la formula del gelato moderno. Tuttavia i primi ad assaggiare tale meraviglia nel 1686 furono i francesi, in quanto Francesco aprì a Parigi la sua gelateria: il Cafè Procope. Qui si servivano, e si servono ancora oggi, caffè, bevande fredde, granite ed ovviamente gelati. Ma non dei gelati qualsiasi, bensì i primi realizzati con la ricetta di Francesco che riscossero un grandissimo successo. Da quel momento il gelato Made in Italy si è diffuso praticamente ovunque nel mondo, diventando uno dei prodotti più apprezzati da grandi e piccini.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Gelato Made in Italy: a Roma la prima scuola sul gelato ultima modifica: 2017-07-20T07:28:41+02:00 da Gabriele Roberti

Commenti