Giada, unica alunna di Marettimo, vive una situazione del tutto particolare. La ragazzina, infatti, è la sola studentessa della scuola media presente nell’isola. Attualmente, i docenti Giuliana Clemente e Alessandro Amato sono gli unici responsabili dell’educazione di Giada.

Giada unica alunna nella scuola media di Marettimo

La peculiarità di questa situazione emerge in virtù delle avverse condizioni meteorologiche che ostacolano il trasferimento in barca da Marettimo a Favignana, precludendo a Giada la possibilità di frequentare la sede principale della scuola. La docente Giuliana Clemente, pur essendo già assegnata a un incarico in un’isola più ampia e facilmente accessibile, ha volontariamente assunto la supplenza a Marettimo per garantire a Giada l’accesso all’istruzione.

Leggi anche:

La settimana della docente inizia dalla domenica pomeriggio, quando prende l’aliscafo per Marettimo, e termina il venerdì, quando fa ritorno a Palermo, la sua città. Mentre Giuliana insegna lettere e il collega Alessandro si occupa di matematica, entrambi svolgono attività di tutoraggio con Giada, seguendola e assistendola nelle lezioni online che si tengono nella sede principale di Favignana.

Un rapporto unico e speciale

Il rapporto tra i docenti e Giada è unico e speciale, mirato a evitare che la giovane alunna si senta isolata. Non solo la piccola ha ricevuto lettere di incoraggiamento da parte di alunni di una scuola ad Agrigento, ma sta sviluppando un’amicizia epistolare con loro. La comunità sta anche preparando una fascia con la scritta “Ambasciatrice di Marettimo” per Giada.

Leggi anche:

Il preside Francesco Marchese evidenzia l’importanza di garantire il diritto allo studio a Giada, non solo per il completamento della scuola media, ma anche per consentirle di realizzare il suo sogno di diventare insegnante nella sua amata Marettimo. La storia di Giada si configura così come un affascinante percorso di resistenza e comunità che sta suscitando interesse e supporto da parte di diverse realtà.

Giada unica alunna a Marettimo: ecco la sua storia ultima modifica: 2023-12-02T07:00:00+01:00 da Cristina Gatto

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x