Si chiamano Gita e Kilo e sono due robot che vedremo presto in giro per strade, negozi e aeroporti. Realizzati dalla Piaggio, il compito di questi piccoli automi sarà quello di renderci la vita più leggera. In che modo? Trasportando carichi pesanti come una valigia, la spesa e tutto quello che può farci venire un mal di schiena.

In viaggio con Gita e Kilo

Immaginate di essere in aeroporto. Siete in ritardo e dovete imbarcare i bagagli. Bisogna correre, ma una valigia di 20kg e il bagaglio a mano sulla spalla ci rendono tutto difficile e faticoso. Gita e Kilo in questo caso risultano essere il miglior aiuto possibile. Questi piccoli robot possono farsi carico delle nostre fatiche, seguendoci ovunque senza difficoltà. Con una velocità di 35 chilometri orari non avranno infatti problemi a starci dietro.
Le differenze tra le due creature della Piaggio sono nelle dimensioni e nel carico trasportabile. Gita è in grado di trasportare un carico di circa 20 kg mentre Kilo, con i suoi 110 kg, è il fratello maggiore.

Entrambi con 8-10 ore di autonomia e, cosa più importante, capaci di muoversi senza la nostra assistenza. Questo grazie ad un sistema di telecamere e sensori che gli permettono di avere sempre sotto controllo l’ambiente circostante e non perderci di vista. L’unico eventuale comando sarà quello che gli impartiremo attraverso lo smartphone con Google Maps.
Ma la funzione di Gita e Kilo non è solo quella di portarci il bagaglio lungo i corridoi di una stazione o aeroporto. Il loro utilizzo è rivolto soprattutto alle fatiche di tutti i giorni come i bustoni della spesa, piccoli elettrodomestici o pesanti scatoloni. Le dimensioni contenute permettono ai due robot di entrare senza problemi nei supermercati e negozi, così come in piccoli ascensori. E se non possiamo entrare con il nostro aiutante automatizzato, nessun problema: c’è l’antifurto. Entrambi sono dotati di un rilevatore di impronte digitali e di un codice per avviarsi.

Il Piaggio Fast Forward

Nel 2015 il Gruppo Piaggio ha fondato il Piaggio Fast Forward, un programma di ricerca per la mobilità del futuro. La sede operativa si trova negli USA e vi lavorano ingegneri, ricercatori e scienziati da ogni parte del mondo. Il lavoro è rivolto esclusivamente al settore della mobilità e del trasporto. L’obiettivo è ricercare nuove tecnologie utili da applicare sui veicoli, ma è soprattutto il campo della robotica ad avere maggiori attenzioni. Gita e Kilo sono infatti tra i primi progetti realizzati dal centro. E nonostante essi siano solo dei prototipi, il loro sviluppo è comunque a buon punto. Non resta quindi che aspettare gli ultimi test e il lancio sul mercato, così da avere un robot in grado di sfacchinare per noi.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Gita e Kilo: dal Gruppo Piaggio il trolley del futuro ultima modifica: 2017-02-19T15:50:31+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti