notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il giorno X per i lavoratori italiani, tanto atteso da alcuni, temuto da altri, è finalmente arrivato. Oggi, 15 ottobre 2021, il Green pass obbligatorio a lavoro è divenuto realtà. Nelle scorse settimane, il “popolo dei NO-Green Pass” ha provato a far cambiare idea alle istituzioni con manifestazioni e proteste, ma senza sortire risultato alcuno. I lavoratori sia del pubblico sia del privato, da oggi, dovranno quindi mostrare la propria certificazione verde per poter continuare a lavorare. Questo tipo di misura era comunque già stata adottata per il mondo della scuola. Da settembre, infatti, insegnanti e personale scolastico possono accedere a scuola soltanto se muniti di Green pass. Per molti il 15 ottobre segna anche il ritorno al lavoro in ufficio. Non tutte le aziende private infatti continueranno a far lavorare i propri dipendenti in smart working e la stessa cosa vale per la pubblica amministrazione. Naturalmente chi lavora da casa non avrà bisogno del Green pass.

Certificazione verde obbligatoria: liberi professionisti e logistica

Un’altra categoria soggetta a Green pass obbligatorio a lavoro è quella dei liberi professionisti. Per accedere ad un luogo di lavoro (pubblico o privato), infatti, questi dovranno essere muniti di certificazione verde. Ad esempio questo è obbligatoria per i magistrati (anche se non lo è per avvocati, periti o consulenti). Nel caso di colf e badanti, invece, queste saranno tenute a mostrarla al datore di lavoro, mentre non vale lo stesso per idraulici, tecnici, elettricisti ecc. Il vero problema riguarda la logistica. Molti autotrasportatori che guidano sulle strade italiane provengono da paesi stranieri con regole diverse. Alcuni sono vaccinati con vaccini non riconosciuti in Ue (Sputnik ad esempio) o non vaccinati del tutto. Lo stesso problema si pone poi per le navi e le imbarcazioni con membri dell’equipaggio provenienti da differenti nazioni. Toccherà ora al governo trovare una soluzione nei prossimi giorni per evitare scioperi di categoria e proteste.

Green Pass obbligatorio a lavoro - Controllo Green Pass

Green pass obbligatorio a lavoro: tamponi gratis prezzi calmierati

L’arrivo del temutissimo Green pass obbligatorio a lavoro ha dato una scossa in più alla campagna vaccinale italiana. Come riportato dall’ANSA, il trend delle vaccinazioni (prima dose) è cresciuto del 46% rispetto alle previsioni in assenza di obbligo. Nonostante ciò, una parte di popolazione (se pur minima) continuerà a non vaccinarsi. Chi sarà esente per motivi di salute, fino al 31 dicembre, potrà fare il tampone gratis. Negli altri casi, il governo ha previsto un prezzo calmierato, ovvero 15 euro per adulti e 8 euro per i minori di 18 anni. Le strutture aderenti che non applicano i prezzi calmierati rischiano sanzioni fino a 10.000 euro e fino a 5 giorni di chiusura dell’attività. Infine, il tampone antigienico avrà una validità di 48 ore, mentre quello molecolare di 72 ore.

Green Pass obbligatorio a lavoro - Green Pass europeo
Foto: © European Union – Wikimedia Commons (CC BY 4.0)

In caso di violazione delle nuove norme, i lavoratori rischiano sanzioni severe. Si passa dal giorno di mancato sevizio (assenza ingiustificata), con stipendio sospeso, senza maturazione di contributi o ferie, fino a multe dai 600 ai 1.500 euro per chi si trova senza Green Pass sul posto di lavoro. Il datore di lavoro rischia inoltre una sanzione dai 400 ai 1.000 euro. In ogni caso il lavoratore non potrà essere licenziato. L’arrivo del Green pass obbligatorio a lavoro e le possibili sanzioni riusciranno a convincere anche gli ultimi scettici del vaccino? La strategia del governo Draghi farà ottenere i risultati sperati? Sarà sufficiente il Green pass obbligatorio per fermare finalmente il Covid-19? Anche se non esiste ancora una risposta certa, questa sembra la via migliore da seguire.

Foto di copertina: © Città di Parma – Wikimedia Commons (CC BY-SA 2.0)

Green pass obbligatorio a lavoro: da oggi 15 ottobre è ufficiale ultima modifica: 2021-10-15T16:23:37+02:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x