Tutti sono chiamati a fare la propria parte contro la guerra in Ucraina. Le azioni della Russia hanno conseguenze drammatiche su un intero popolo. Per quanto i comuni cittadini non abbiano il potere di fermare Putin, per quanto smuovere le coscienze abbia un enorme peso, considerando le manifestazioni in tutt’Europa, le donazioni possono fare la differenza.

Aiutare Soleterre vuol dire intervenire in maniera concreta e non restare a guardare dall’altra parte di uno schermo. La priorità della Onlus è quella di continuare a fornire cure e assistenza ai bambini malati di cancro e alle loro famiglie. L’avvio di una guerra non pone da parte l’emergenza sanitaria. Chi era alle prese con gravi mali lo è ancora e, oggi più di ieri, ha bisogno d’assistenza.

Soleterre per l’Ucraina

Soleterra è una Onlus al lavoro ogni giorno per garantire forniture mediche, strumentazioni chirurgiche e farmaci laddove più necessario. Ad oggi vi sono pochi luoghi al mondo che necessitano di tutto ciò più dell’Ucraina. Aiutare Soleterra vuol dire tendere la mano all’istituto del Cancro e l’Istituto di Neurochirugia di Kiev, così come l’Ospedale Regionale di L’viv.

Intervenire economicamente con delle donazioni aiuta a portare avanti il progetto umanitario, ospitando i bambini che devono fronteggiare lunghe terapie, così come le loro famiglie, all’interno della Casa di Accoglienza. In questa fase viene fornito anche supporto psico-sociale da parte di specialisti del settore. Ai piccoli viene inoltre garantita la giusta riabilitazione fisica durante le cure.

È possibile effettuare una donazione a scelta, ovviamente, o in alternativa optare per una quota prestabilita:

  • 15 euro: cibo e assistenza ai bambini rifugiati
  • 40 euro: trasporto ai bambini malati di cancro
  • 65 euro: farmaci e materiale sanitario ai bambini rifugiati nei bunker degli ospedali
  • 120 euro: terapie chemioterapiche ai bambini malati durante l’emergenza

Sostenere Soleterre per aiutare i bambini malati di cancro in Ucraina ultima modifica: 2022-03-15T09:00:00+01:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x